Quello che sembrava inevitabile, ora è diventato ufficiale: i Rangers di Glasgow sono stati esclusi dal prossimo campionato di calcio scozzese a causa dei problemi finanziari del blasonato club d’oltremanica. La società, in via di liquidazione, aveva chiesto ugualmente l’iscrizione al campionato sotto l’egida di una nuova società, ma gli altri club che compongono la Lega calcio scozzese hanno votato contro. Quello odierno segna, dunque, un epilogo drammatico per la vita del più importante club di calcio della Scozia, con 139 anni di vita alle spalle. 

Non è un caso, del resto, che sulle maglie del club ci siano ben cinque stelle, a simboleggiare i 51 campionati scozzesi vinti che portano la bacheca del club a vantare in tutto 114 titoli: questi numeri fanno dei Rangers la squadra più vincente del mondo. Anzi facevano, visto che ormai quella società non c’è più, così come non ci sarà più il cosiddetto Old Firm, ovvero il derby con gli odiati rivali del Celtic di Glasgow, una gara che va oltre lo sport (protestanti i Rangers, cattolici i Celtic). Una notizia che era nell’aria, ma che comunque fa un bruttissimo effetto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’allarme della Fifa: “Preoccupante abuso di farmaci nel calcio. Salute a rischio”

next
Articolo Successivo

Non solo economia. I Brics ora comandano anche nel calciomercato

next