“Abbiamo tempi decisionali differenti da quelli proposti dalla giunta”: con questa motivazione gli artisti che hanno occupato la torre Galfa e che da giorni presidiano via Galvani declinano l’invito dell’amministrazione Pisapia a prendere parte all’incontro pubblico sulle ‘Officine creative’ nello spazio dell’ex-Ansaldo. L’assessore alla Cultura Stefano Boeri, di fronte a centinaia di associazioni milanesi, cita più volte l’esperienza di Macao che esprime “non il bisogno di uno spazio fisico, ma di una rete e di una politica nuova per tutta la città”. Lo stesso fanno i relatori dopo di lui, mentre i ragazzi di Macao in assemblea a cielo aperto, dicono chiaramente di non avere ancora una posizione comune in merito alla proposta di Boeri. Per questo rinunciano al confronto, scegliendo solo di andare all’ex-Ansaldo a leggere un comunicato  di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Brindisi, le prime immagini dei soccorsi

prev
Articolo Successivo

Brindisi, parla il procuratore Marco Dinapoli

next