“Il giorno della finale Germania-Argentina ai mondiali del ’90 tutto lo stadio fischia il più grande giocatore del mondo. Il popolo italiano che rinnega i suoi emigranti per inneggiare ai tedeschi, le lacrime di Diego me lo fanno amare. Anni dopo Diego allena la sua Argentina e la porta ai Mondiali del 2010. Ho negli occhi il tuffo sull’erba bagnata di un Maradona ormai bolso e invecchiato… come un bambino gioioso”. Ten’ è un nuovo appassionante programma in onda ogni sera, dal lunedì al venerdì, alle 19.50 su Radio2. Protagonista assoluto è Massimiliano Bruno, attore e regista, che dal 12 al 23 marzo regalerà ai radioascoltatori dieci piccole storie irriverenti, ironiche, intense sui personaggi che hanno cambiato la sua vita. In questo estratto della prima puntata, andata in onda ieri, Bruno racconta il leggendario “el pibe de oro”, Diego Armando Maradona. Stasera sarà il turno dell’attrice francese Brigitte Bardot, mentre domani è il turno del mitico sub-comandante Marcos

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ingroia alla Zanzara su Dell’Utri. Pdl attacca

prev
Articolo Successivo

Radio2, Bruno racconta Brigitte Bardot

next