Da Partite & partiti. Nell’ultimo fine settimana è successo di tutto. Prima il tribunale di Milano ha mandato in prescrizione il processo Mills, poi a San Siro è stato “mandato in prescrizione” il gol di Muntari alla Juve. Un errore macroscopico, quasi ridicolo. Che tuttavia fa pensare che il calcio stia tornando meravigliosamente indietro. Le polemiche che si sono scatenate tra Milan e Juventus appartengono al calcio di ieri, così lontano da quello di oggi, segnato dalle scommesse e dalle riforme di Blatter e Platini. Il clamoroso errore di sabato sera, fa venire in mente Calciopoli. Allora una domanda sorge spontanea: ora che non c’è più, chi è che gioca a fare il Moggi?
Di Oliviero Beha

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Io sto con Buffon

prev
Articolo Successivo

Buffon non è il mio capitano

next