Il governo dei professori, pur assolutamente necessario come tale nella situazione economica nella quale ci troviamo, è stato formato in modo da portarci alla probabile fine del bipolarismo, al ritorno di una specie di Democrazia cristiana, alla sconfitta, con il fattivo contributo di Pier Luigi Bersani, dell’idea, sbagliata, che ha partorito il Pd e al trionfo di Casini.

Libero Stato in libera Chiesa

Tale fu l’assuefazione
agli orror del Capellone,
tanto il callo alla bruttura,
che siam lieti addirittura

di un governo di banchieri,
i sodal di chi avant’ieri,
trafficando coi quattrini,
ha svuotato i borsellini

tutti poveri facendo.
Così Monti è uno stupendo
presidente del Consiglio
in confronto a quel groviglio

di menzogne e di illusioni
che ci ha dato Berlusconi.
E quel Passera nei ruoli
di Romani e Matteoli,

pur se poco trasparente,
è un miracolo vivente.
In confronto a Nitta e Alfano
il legal napoletano,

la signora Severino,
merita più di un inchino
pur se critica i pentiti,
patrocina gli impuniti

come i due Caltagironi
e odia le intercettazioni.
In confronto a Sandro Bondi
i pian che, pur pudibondi,

farà Ornaghi alla Cultura
saran buoni addirittura.
Per non dir che il più sfigato
è miglior se confrontato

con La Russa, con Frattini,
con Galan e la Gelmini,
coi leghisti alla Maroni,
con Brunetta e con Sacconi.

C’è un ma: è un team di baciapile
quello uscito dalle file
dei cattolici che a Todi
ci han magnificato i modi

per tornar democristiani,
se non subito, domani.
Mario Monti assai si arrapa
nell’incontro con il Papa

che per l’Africa è in partenza.
Fa più di una riverenza
a quel santo Gianni Letta
che è l’immagine perfetta

dell’uom di false virtù,
non Messia ma Belzebù.
Fa gran lodi a Berlusconi
perché andò fuor dai cogl…

senza far colpi di Stato,
dopo avere comperato
con poltrone e con contanti
lacché, tr… e lestofanti.

E’ un fiorire il Parlamento
in odor di scioglimento
di bacetti, di carezze,
di buffetti e tenerezze,

di papale ipocrisia,
C’è un sentor di sacrestia
che via via si fa più intenso
fra il profumo dell’incenso

e le nenie degli oranti.
Questi professori santi
ci introducono al domani:
tornano i democristiani.

Pier Luigi ci è riuscito:
del Pd mezzo partito
andrà presto con Casini
e metà dei pidiellini.

Fine del bipolarismo.
Col ritorno al catechismo
e alla religion di Stato
vien Pio IX vendicato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez