Cinque ‘sciacalli’ sono stati bloccati dai carabinieri ad Aulla (Massa Carrara), sorpresi a rubare nelle case e nei negozi sventrati dall’ondata di piena. Secondo quanto appreso si tratterebbe di stranieri. Uno di essi è stato sorpreso mentre aveva tra le mani la cassa di un negozio invaso dall’acqua e che l’uomo stava portando via. I cinque stavano rubando sia merce che denaro in contanti e oggetti preziosi.

E in Liguria i Carabinieri hanno istituito alcune squadre antisciacallaggio. I militari si stanno dirigendo nel centro di Borghetto Vara e Brugnato, devastati dall’alluvione. L’emergenza adesso è rappresentata dal fango. In questo momento quattro ruspe sono al lavoro per cercare di sgombrare la strada principale che porta al paese alluvionato mentre i vigili del fuoco, volontari e protezione civile cercano di spostare le decine di macchine accatastate sulla strada dalla furia dell’acqua.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Maltempo in Liguria, il capo della Protezione Civile: “Il problema è la mancata prevenzione”

prev
Articolo Successivo

Milano, scoperta tratta di giovani rumeni costretti a rubare e a prostituirsi

next