“Io successore della Marcegaglia? Speriamo che sia così”. Alberto Bombassei, imprenditore bergamasco, vicepresidente di Confindustria, è dato da giorni come possibile candidato al vertice di Confindustria. Il patron della Brembo, è colui che dovrebbe rinsaldare i rapporti con la Fiat dopo l’uscita, a partire dal primo gennaio 2012, dell’azienda torinese dalla confederazione degli industriali. “Chi ha ragione tra le due parti è difficile dirlo – dichiara a Roma ai microfoni de ilfattoquotidiano.it –  mi auguro che dopo un approfondimento, ci si possa chiarire e si possa rivedere questa posizione di Fiat”. Bombassei, poi, condivide tutto del manifesto degli industriali per salvare l’Italia elaborato da Confindustria. Infine sulla lotta all’evasione prospettata dal governo come uno dei punti per uscire dalla crisi, l’imprenditore è laconico: “Se guardiamo con lo specchietto retrovisore, direi di no”.
Servizio di David Perluigi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

C’è chi si scusa e chi non pronuncia il nome: “Forza Gnocca” visto dai telegiornali

next
Articolo Successivo

Buttiglione: “Devono costringere Berlusconi a lasciare”

next