”Dopo sette anni di cattiva amministrazione non credevo che la fiducia degli elettori del Pd rimanesse così solida. Alcuni organi di informazione hanno teso a radicalizzare la sfida tra i due poli e mi ha meravigliato molto l’appello ad urne aperte di Romano Prodi, pubblicato in prima pagina oggi su un quotidiano, a non disperdere il voto”. Il candidato civico appoggiato dal terzo polo Stefano Aldrovandi, ha spiegato così il deludente risultato ottenuto.

Aldrovandi, i cui risultati (circa 5%) sono stati al di sotto delle attese, ha spiegato che rimarrà “in Consiglio comunale per portare avanti le tesi sul rilancio della nostra città. Abbiamo avuto comunque un’ottima squadra – ha aggiunto – dallo staff ai volontari, di cui sono molto orgoglioso, e che desidero ringraziare per l’impegno, la dedizione e la professionalità dimostrata”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bugani e il Movimento 5 Stelle: “Ma non dite che è un voto di protesta”

next
Articolo Successivo

Il Carroccio annuncia ricorso e apre la crisi nel centrodestra

next