Il Parlamento si riunira’ in seduta comune a oltranza fino a quando non saranno eletti gli otto membri laici del Csm. Lo hanno concordato i presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, e la decisione e’ stata annunciata oggi alla conferenza dei capigruppo di Montecitorio. E’ possibile che siano fissate anche due votazioni al giorno, così da arrivare all’elezione entro il 31 luglio.

Per quanto riguarda la scelta dei nomi, il Pd punta sempre sul centrista Michele Vietti, come laico del Csm che possa trovare il consenso dei togati per la vicepresidenza del Consiglio. E’ quanto è emerso in una riunione tra il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, il responsabile Giustizia, Andrea Orlando, e gli uffici di presidenza dei gruppi Democratici di Camera e Senato.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Razzo sui civili in Afghanistan, almeno 45 i morti. Si sospetta un raid della Nato

next
Articolo Successivo

Nuova P2, indagato anche Caliendo
Solidarietà da Berlusconi: “Vada avanti”

next