/ Giustizia & Impunità

di F. Q. | 23 settembre 2017

Torino, sedici anni per un processo: così abusi su una minorenne sono prescritti. Corte d’appello: “Alcune anomalie”

L'educatrice di una comunità di recupero per minori era stata condannata per aver costretto la giovane ad avere rapporti col marito, morto suicida, e con l’amante, anche lui condannato. La donna avrebbe dovuto aiutarla a superare le violenze subite dal padre. Il magistrato Soprano: "C'è stato un processo di primo grado con tempistiche da lumaca"

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×