/ / di

Roberto Faenza

Articoli Premium di Roberto Faenza

Commenti - 6 ottobre 2017

Il cinema italiano arricchisce le tv

È in atto una guerra senza esclusione di colpi tra cinema e televisione. Il ministro dei Beni culturali Franceschini ha firmato un decreto che impone alle reti pubbliche e private di mandare in onda ogni settimana tot film di produzione italiana ed europea. Sono passate poche ore e le televisioni sono scese in campo per […]
Commenti - 19 settembre 2017

Caso Orlandi: eppure esiste un dossier

Il caso Orlandi non avrà mai pace, finché chi sa non si deciderà a parlare. Non solo il Vaticano, ma anche la Procura della Repubblica di Roma ha le sue colpe. Non si doveva archiviare l’inchiesta proprio nel momento in cui la magistratura stava per ottenere il dossier custodito al di là del Tevere. Le […]
Mondo - 13 settembre 2017

La stella cadente Schulz, il Pisapia di Germania

Domenica 24 in Germania si terranno le elezioni federali e presto in Sicilia quelle Regionali. Che c’entra la Germania con noi? Torno a Berlino a distanza di pochi mesi per presentare un mio film e trovo non poche somiglianze. Sembra di stare in Italia, dove sino a poco tempo fa nessuno avrebbe scommesso su una […]
Cinema - 28 marzo 2017

“Orlandi, tutta la verità nel patto con i giudici violato dal Vaticano”

Questa sera a Parigi l’Onu ha scelto di proiettare il mio film: La verità sta in cielo sul caso della scomparsa della quindicenne cittadina vaticana Emanuela Orlandi, per celebrare la Giornata Internazionale del Diritto alla Verità, dimostrando maggior coraggio di quanto non abbiano espresso i media italiani quando è uscito nelle sale italiane lo scorso […]
Mondo - 26 febbraio 2017

Razzismo e migranti, la sottile linea rossa della denuncia

Mentre scrivo questo articolo i bookmakers che speculano sugli Oscar per il miglior documentario stanno chiudendo le scommesse. La puntata di Fuocoammare, diretto da Gianfranco Rosi, coraggiosamente sostenuto da Rai Cinema e dall’Istituto Luce, viene pagata sino a 34 volte contro O.J. Made in America, il cui rischio è valutato meno di due. Secondo in […]
Mondo - 21 febbraio 2017

Berlino ha la sindrome Italia: pizza, sporcizia e “Draghi raus”

Quando vado a un festival di cinema come quello di Berlino che si è concluso sabato, alla visione dei film, non me ne vogliano i colleghi, a un certo punto preferisco frequentare la città. Andando in giro per i quartieri, ascoltando la gente, sentendo l’aria che tira. Di questa fascinosa città, la prima cosa da […]
Cultura - 26 gennaio 2017

Cinema, numeri falsati dal successo di Zalone

Sono stati comunicati i dati sullo stato di salute del cinema in Italia. La novità più immediata riguarda il vertiginoso calo durante le feste natalizie, il periodo d’oro di tutto l’anno. Siamo scesi a meno 35,71% presenze e meno 38,6% incassi. Mai registrato un risultato tanto disastroso. Dato ancora più negativo se teniamo conto che […]
Commenti - 12 novembre 2016

Trump non ci farà rimpiangere Bush

Non per imbrodarmi, ma lo scorso luglio sul Fatto ho pubblicato un articolo in cui ipotizzavo la vittoria dell’uomo dal ciuffo rosa, a dispetto dei commentatori, che lo definivano un pupazzo di cartapesta. Non era l’articolo di un indovino, bensì il prodotto di colloqui con vari amici americani, tutti di area democratica. Avevano votato due […]
Italia - 17 agosto 2016

I Profughi a Capalbio? Li porto a pranzo

Leggo inorridito che Capalbio, il borgo maremmano più famoso d’Italia, respinge la proposta del prefetto di Grosseto di ospitare 50 richiedenti asilo. Ma come: la piccola Atene (così battezzata dalla stampa internazionale) e i suoi intellettuali illuminati respingono gli immigrati, perché possono turbare la quiete delle loro ville e dei casali un tempo Ente Maremma? […]
Mondo - 21 luglio 2016

Il ciuffo rosa che abbaglia anche i delusi da Obama

Sono sgomento: esco da una sala di doppiaggio e un attore americano mi confessa che dopo aver votato due volte Obama ora sceglie Trump. “Perchè detesto Hillary, fredda, calcolatrice, odiosa”. Resto ancora più sorpreso quando al telefono con New York sento la stessa dichiarazione da parte di un amico sceneggiatore che ha firmato alcune delle […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×