/ / di

Paolo Farinella Paolo Farinella

Paolo Farinella

Sacerdote

Il mio nome è Paolo Farinella. Sono prete cattolico, orgoglioso di esserlo ed esercito nella città di Genova, dove sono parroco di una parrocchia antichissima, senza parrocchiani e senza territorio. Sono parroco di confine per chi crede e per chi non crede. Non posso essere Paolo senza essere prete e non posso essere prete senza essere Paolo, cioè prete dal cuore laico che credo sia il più bel regalo di Dio. Ho 63 anni e non rimpiango la giovinezza perché la vita è graduale andare in avanti e in alto. Sono uno studioso della Bibbia con qualche piccola specializzazione in Scienze bibliche e Archeologia. Mi occupo di esegesi nel contesto giudaico. Contrasto il pontificato di Benedetto XVI che ritengo una sciagura per la Chiesa, visto che è solo capace di guardare indietro senza lasciarsi soggiogare dallo Spirito che guarda avanti sulla prospettiva del Regno di Dio. In questi tempi bui, in cui domina il potere perverso della delinquenza organizzata e, orfano di opposizione, mi sono deciso a contrastare e combattere con le armi della dignità, del pensiero e della Parola la peste del berlusconismo che è l’infezione virale che sta uccidendo il nostro Paese e le sue vere radici antropologiche. Leggo il Fatto che ormai resta quasi da solo l’unica Parola che grida nel deserto delle convenienze e degli interessi. Insieme vinceremo ogni attacco alla Democrazia e alla Libertà perché noi siamo motivati da sentimenti di verità e non da interessi inconfessabili. Non sarò presente in modo costante, ma sarò della compagnia senza rassegnazione, senza rimpianti, ma con la certezza di servire la Nazione, ma principalmente la mia coscienza che non sarà mai in vendita.

Il mio libro più recente, edito per Il Saggiatore s’intitola Cristo non abita più qui 

www.paolofarinella.eu

Blog di Paolo Farinella

Cronaca - 20 dicembre 2015

Vaticano: a proposito della finta donazione del cardinal Bertone

Sig. cardinale Tarcisio Pietro Evasio Bertone, che lei sia inadeguato ai ruoli e compiti che ha svolto è davanti agli occhi di tutti: a Genova dove non lasciò alcuna traccia significativa, ma scelse come plenipotenziario del Galliera, il prof. Giuseppe Profiti, al centro di ogni ben di Dio; da segretario di Stato dove ha distrutto […]
Società - 14 novembre 2015

Parigi brucia mentre non è ancora spenta la fiamma del fondamentalismo in Vaticano

Scrivo avendo davanti le immagini che arrivano da Parigi, i volti, le stragi, i morti, i feriti e le voci concitate dei cronisti che parlano, parlano senza avere notizie perché ancora è presto e nessuno sa cosa sia successo. Parole inutili dell’apparenza che domina anche le tragedie. Solo il silenzio è adeguato in momenti come […]
Società - 28 ottobre 2015

Sinodo, la vecchia chiesuola è finita per sempre

Due giorni prima che si chiudesse il Sinodo dei Vescovi della Chiesa cattolica, dedicato alla famiglia, svoltosi in Vaticano nel mese di ottobre 2015, ho pubblicato il mio “Pacchetto del Mercoledì” con le mie previsioni sulle conclusioni dell’assise che si sono puntualmente avverate, senza nemmeno un grande sforzo per prevederle. Non c’era bisogno di immaginazione per […]
Scuola - 30 luglio 2015

Ici-Imu:perché lo Stato ha bisogno delle scuole paritarie

Il mio amico Vittorio Bellavita, responsabile di Noi Siamo Chiesa-Italia, ha diffuso un comunicato sulla questione dell’ Imu e scuole paritarie, da cui attingo, integrando. In questi giorni ho letto di tutto con titoli come “Anche i preti paghino l’Imu“, oppure “Le Scuole dei preti…”. Dentro gli articoli una confusione a non finire che si […]
Politica - 29 aprile 2015

Italicum: resistere, resistere, resistere

Abbiamo appena celebrato il 70° compleanno della Liberazione e due giorni dopo ci troviamo in piazza a difenderla da chi l’altro ieri l’ha insultata, festeggiandola con la retorica di rito con ghirlande e alloro. Ci vogliamo distinguere da costoro che svuotano la Resistenza, aboliscono la Liberazione, stravolgono la Carta Costituzionale che gli vieta di fare […]
Società - 25 aprile 2015

25 aprile: Genova continua a resistere

Oggi 25 aprile 2015 ore 17,30 a Genova in San Torpete, celebriamo il 70° compleanno della Resistenza e della Liberazione, con poesie di Eduardo Firpo, Giuseppe Ungaretti, Rigoni Stern, Primo Levi, Taseke, intrecciate con musiche di Erik Satie, Johann Sebastian Bach, Pino Longo, Henry Purcel, Andrea Basevi, guidati da un quartetto d’archi (due violini, viola e […]
Politica - 25 marzo 2015

Elezioni Regionali Liguria 2015, a Pellizzetti dico: facile criticare tutti – Replica

“Sutor, ne ultra crepidam” mi verrebbe da dire con Valerio Massimo e Plinio il Vecchio, se non fosse che posso capire le ragioni del livore di Pierfranzo Pellizzetti su quanto scrive con sprezzante ironia fuori luogo e fuori storia. Pierfranco Pellizzetti, amico e genovese, non conosce la Liguria e tanto meno quello che sta accadendo […]
Speciale Quirinale - 6 febbraio 2015

Sergio Mattarella presidente: onore al galantuomo, ma ‘cum grano salis’

Sull’elezione di Mattarella Sergio in troppi, in tanti si sono buttati a cantare il peana innodico esantante ed esaltato, all’immarcescibile croce rossa su fondo bianco, contornata da esile scudo, che pur è robusto e resistente, imperituro fino alla morte. Uno scudo crociato è il diamante: per sempre. «Allons, enfants de la Patrie! Marchons, Marchons …horde d’esclaves». I […]
Mondo - 9 gennaio 2015

Charlie Hebdo: i due terrorismi e la vendetta

I macellai che hanno tentato di macellare la libertà, facendo strage di giornalisti nella redazione di Charlie Hebdo a Parigi, sono certamente folli, sono fanatici, sono musulmani, sono algerino-francesi, sono europei. Nessuno può tirare conclusioni a indovinare senza un minimo di analisi logica. La coscienza civile, senza aggettivi, si ribella di fronte a questa cecità […]
Politica - 17 luglio 2014

Contro i ladri di democrazia, libero da padroni

Amici del Fatto, ho firmato l’appello contro il furto della Democrazia con convinzione e anche molta amarezza. Non è possibile che semplici dipendenti pro tempore – tali dovrebbero essere senatori e deputati – impediscano ai loro datori di paga più che di lavoro – i cittadini – di esercitare la loro sovranità. Ormai è una […]
Torino, due falsi allarmi bomba alla Mole Antonelliana e a Grugliasco. Individuate le cabine telefoniche da cui sono partiti
Polizia, chi denuncia paga. Segnala rischio amianto, a Genova trasferito sindacalista

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×