/ / di

Lorenzo Bagnoli

Articoli di Lorenzo Bagnoli

Mondo - 11 giugno 2017

Migranti, Guardia costiera libica divisa tra milizie e governo: e il Mediterraneo è fuori controllo

Libia e Italia divise da un tratto di mare fuori controllo, tra polemiche contro le navi delle organizzazioni non governative e spari in mare delle motovedette libiche contro i natanti italiani, nonostante la formazione offerta dal nostro Paese. L’ultima accusa contro di loro arriva dalla Guardia costiera del paese nordafricano, dopo il naufragio di un gommone con a […]
Mondo - 25 maggio 2017

Attentato Manchester, Isis o al Qaeda? La separazione delle agende e il nocciolo comune: jihad ovunque

Nel jihad globale, Isis e al Qaeda sono due facce della stessa medaglia. Per quanto le due organizzazioni terroristiche più pericolose al mondo abbiano sigle che si federano all’una o all’altra, agende politiche differenti (una vuole ricostruire un Califfato, l’altra vuole diffondere la guerra santa) e in alcuni casi si siano combattute – soprattutto in […]
Mondo - 24 maggio 2017

Attentato Manchester, dalle gemelle spose Salma e Zahra ai college di copertura: la città culla dei baby jihadisti d’Inghilterra

Non era mai finita nel mirino fino a lunedì notte, eppure per anni Manchester è stata culla di jihadisti. Salman Abedi era uno di loro, ma non ha seguito la strada verso le terre del califfato tracciata da Salma e Zahra Halane, le gemelle di 16 anni che il 26 giugno 2014 erano volate in Siria per sposare un miliziano. Né si è fatto […]
Mondo - 23 maggio 2017

Attentato Manchester, “colpita quella che per l’Occidente è l’età dell’innocenza. Per l’Isis i bambini sono parte del conflitto”

L’attacco alla Manchester Arena ha colpito i bambini e gli adolescenti. Quelli che nella cultura occidentale sono simboli di innocenza e di spensieratezza sono diventati il bersaglio dell’odio fomentato dalla propaganda dell’Isis. Il luogo dove colpire questi soft target è il concerto di un idolo dei teenager, Ariana Grande. Dopo le decapitazioni diffuse via social network, […]
Lobby - 28 aprile 2017

Assicurazioni e clima, ‘Generali dice di voler diventare più sostenibile ma investe 2,5 miliardi in combustibili fossili’

I cambiamenti climatici sono un costo per le compagnie assicurative. Nel solo 2016, hanno dovuto risarcire i danni causati dai disastri naturali, tra le conseguenze degli stravolgimenti del clima, per 50 miliardi di dollari, quasi il doppio del 2015. Per questo durante la Conferenza del clima di Parigi, del 2015 è stato unanime il coro […]
Cronaca - 1 aprile 2017

Massoneria, il Grande Oriente sfila a Milano: “Tra di noi anche vittime della mafia e compagni di sinistra”

Di che cosa si occupano le logge massoniche nei loro incontri riservati? “Lavoriamo sulle coscienze per diventare uomini migliori. Parliamo di cultura e di diritto. Lunedì, alla mia officina (sinonimo di loggia, ndr) parleremo del diritto alla felicità nella Costituzione americana”. A rispondere è l’avvocato Antonino Salsone, presidente della circoscrizione Lombardia del Grande Oriente d’Italia. […]
Mondo - 28 marzo 2017

Emirati Arabi, così l’arresto dell’attivista Ahmed Mansoor svela l’uso e il business dei software spia targati Europa

Ahmed Mansoor – blogger, poeta, ingegnere e attivista degli Emirati Arabi Uniti – si trova in carcere dal 20 marzo a Dubai. Lo hanno arrestato le autorità emiratine con l’accusa di aver fomentato l’odio nel Paese e aver messo così in pericolo l’unità nazionale attraverso i suoi messaggi via social network. Fuori dai confini nazionali, […]
Lobby - 27 marzo 2017

Paradisi fiscali, da lì un quarto dei profitti delle prime 20 banche europee. Tra le italiane, Intesa e Unicredit

Le 20 principali banche europee dichiarano che un quarto dei loro profitti proviene dalle loro società controllate con sede nei paradisi fiscali: oltre 25 miliardi di euro nel 2015. Eppure nelle sedi offshore le banche producono solo il 12% del fatturato e hanno il 7% dei dipendenti. Qualcosa non torna e il motivo è semplice: […]
Mondo - 2 febbraio 2017

Migranti, l’Ue vuole fermare gli sbarchi dalla Libia con un progetto del 2013 mai partito. E senza lista dei Paesi “sicuri”

L’Unione europea vuole che Tripoli fermi i barconi in partenza per le coste dell’Italia. E per farlo, punta ad accelerare l’addestramento della Guardia costiera libica e a creare un centro di coordinamento per le operazioni di salvataggio, analogo al Centro Nazionale di Coordinamento del Soccorso Marittimo gestito in Italia dalla Guardia Costiera. È quanto scritto in […]
Diritti - 1 febbraio 2017

Rifugiati, accoglienza a doppio binario. Costi segreti e gestioni opache per i 137mila ospitati nei centri “Cas”

Due sistemi di accoglienza paralleli: uno “ordinario”, l’altro “d’emergenza”. Uno dà maggiori garanzie di trasparenza, ma ospita il 15% dei migranti. L’altro è il regno dell’opacità, ma alle sue strutture viene affidato oltre il 80% dei migranti. Il primo si chiama Sistema di protezione richiedenti asilo (Sprar): nel 2017 il Ministero dell’Interno ha rinnovato la […]
Torino, minori egiziani abusati e sfruttati: il reportage del magazine saudita
Referendum indipendenza Catalogna, Guardiola davanti a 40mila persone: “Siamo vittime di persecuzione politica”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×