/ / di

Patrizia Gentilini Patrizia Gentilini

Patrizia Gentilini

Medico oncologo ed ematologo, membro di Isde e Medicina Democratica

Sono un medico oncologo ed ematologo, ho lavorato per oltre 30 anni nel reparto di Oncologia di Forlì.
Ho cominciato ad interessarmi fattivamente delle problematiche ambientali oltre 10 anni fa, in occasione del raddoppio di potenzialità dei due inceneritori della mia città, Forlì. Con 409 medici della mia città facemmo una petizione per chiedere una diversa gestione dei rifiuti tale da evitare l’ampliamento degli impianti: purtroppo, nonostante anche lo strenuo impegno da parte di cittadini ed associazioni, l’obiettivo non fu raggiunto.
In una delle tante iniziative fatte in quel periodo, esattamente per un Consiglio Comunale aperto il 24 novembre 2005, era stato invitato Lorenzo Tomatis ed io, come tanti altri cittadini di Forlì, mai potremo dimenticare quanto il Prof. Tomatis ci disse prendendo la parola: “le generazioni a venire non ci perdoneranno i danni che noi stiamo loro facendo”.
Queste parole sono state pietre miliari per me e per tanti colleghi perché ci hanno fatto capire che non era più sufficiente dedicarsi solo al versante della diagnosi/terapia, ma era di estrema importanza ridurre le fonti di inquinamento. Sono infatti centinaia e centinaia le sostanze tossiche presenti nei nostri corpi e che passano anche al feto durante la gravidanza, compromettendo non solo la nostra salute, ma anche quella delle generazioni future, che non hanno alcuna colpa dei veleni che lasciamo loro in eredità.
L’amicizia che mi ha in seguito legato a Lorenzo Tomatis fino alla sua prematura scomparsa, l’insegnamento e la testimonianza che ci ha lasciato per una Scienza ed una Medicina che siano sempre e comunque al servizio dell’Uomo e della sua dignità, rappresentano un’eredità tanto preziosa quanto impegnativa.
Con altri colleghi abbiamo raccolto questa sfida e ci sforziamo, a nostra volta, di testimoniare questo impegno promuovendo il concetto che, se vogliamo salvaguardare la salute, dobbiamo operare per ridurre l’esposizione delle popolazioni alle sostanze tossiche e cancerogene.
Questa è la Prevenzione Primaria, che “non porta fama o denari, ma protegge tanto il povero quanto il ricco” e che richiede che strumenti di conoscenza, indipendenti e scientificamente validi, vengano messi a diposizione dei cittadini, questo è quanto cerco di fare impegnandomi nel Comitato Scientifico della Associazione dei Medici per l’Ambiente e nel Direttivo di Medicina Democratica.

Blog di Patrizia Gentilini

Ambiente & Veleni - 4 ottobre 2017

Stop glifosato, anche il ministro Martina contro il rinnovo dell’autorizzazione Ue

Il tweet del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, in risposta al tweet storm organizzato lo scorso 3 ottobre dalla Coalizione Stop glifosato affinché l’Italia si esprima contro il rinnovo dell’autorizzazione dell’erbicida, ha piacevolmente sorpreso tutti coloro che da anni stanno combattendo contro questa sostanza. No alla rinnovo dell’autorizzazione europea per il Glifosate. Italia leader agricoltura sostenibile #StopGlifosato […]
Scienza - 21 settembre 2017

Lorenzo Tomatis, una vita spesa nella lotta contro il cancro

Esattamente dieci anni fa, il 21 settembre 2007, moriva a Lione, all’età di 78 anni, Lorenzo Tomatis, medico, ricercatore, scienziato di primissimo ordine, ma “scomodo”, nonché raffinato scrittore. Per ricordare la sua figura e i suoi insegnamenti, l’Isde – del cui Comitato scientifico internazionale è stato presidente del fino alla sua morte – dedica un convegno […]
Ambiente & Veleni - 8 agosto 2017

Ex cartiera Burgo di Mantova, si faccia chiarezza sulle emissioni

La vicenda della cartiera di Mantova, ampiamente presente sui media della città, merita di uscire dall’ambito locale in quanto esemplare di come la salute pubblica (non) venga tenuta in considerazione da chi dovrebbe tutelarla e che anzi definisce l’intera vicenda come “stucchevole e noiosa”. Ci sembra che di stucchevole e noioso ci sia purtroppo ben poco e che […]
Ambiente & Veleni - 19 luglio 2017

Glifosato, l’Ue vuole rinnovare l’uso del pesticida per altri dieci anni. Ecco perché dobbiamo indignarci

E’ stato diffuso in data 18 luglio dalla coalizione Stop glifosato un importante comunicato stampa in vista della presunta riapprovazione dell’erbicida da parte dell’Ue per altri 10 anni. Sembra che l’Ue sia orientata a riapprovarlo solo in presenza di una maggioranza qualificata (16 su 28 paesi) ed è quindi più che mai importante esercitare una pressione mediatica sui governi […]
Scienza - 30 maggio 2017

Vaccini: ‘Riportare il dibattito in ambito non ideologico, apartitico e fuori da conflitti di interesse’

Sul tema vaccini, sul quale in queste settimane si è assistito a un dibattito sempre più acceso e con toni spesso paradossali, è finalmente emerso il contributo qualificato della Rete Sostenibilità e Salute. Questa Rete è costituita da 25 associazioni formate in gran parte da medici, ma anche da operatori sanitari e cittadini, diverse fra loro […]
Ambiente & Veleni - 26 maggio 2017

Stop al glifosato, un veleno da cui nessuno è immune (nemmeno i bambini)

Il 24 maggio a Roma in una conferenza stampa – cui ho partecipato come rappresentante di Isde Italia – sono stati presentati i risultati della ricerca del glifosate – il pesticida più utilizzato al mondo – sulle urine di 14 donne gravide romane ed il dossier “il veleno è servito” realizzato da Asud e da altre associazioni da sempre impegnate […]
Scienza - 22 maggio 2017

Tumori infantili, l’Italia detiene il triste primato in Europa

Su Lancet Oncology è stato appena pubblicato un aggiornamento sull’incidenza a livello mondiale del cancro nell’infanzia (0-14 anni) e nell’adolescenza (15-19 anni) nel periodo 2001-2010. L’ indagine è stata condotta dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) in collaborazione con l’Associazione internazionale dei registri del cancro e ha riguardato 62 paesi a livello mondiale distribuiti […]
Ambiente & Veleni - 10 maggio 2017

Puglia e Tap, l’oncologo in sciopero della fame e l’importanza di non arrendersi

C’è una notizia che ritengo importante – e purtroppo non emersa a livello nazionale – che riguarda un collega oncologo salentino, il dott. Giuseppe Serravezza che, per sostenere la protesta dei suoi concittadini contro il gasdotto Trans Adriatic Pipeline (Tap) ha iniziato uno sciopero della fame e della sete, perdendo già 12 kg di peso […]
Cronaca - 5 maggio 2017

Vaccini, solidarietà a Roberto Gava. La radiazione è inaccettabile

La notizia della radiazione del dottor Roberto Gava (che ho avuto occasione di conoscere ed apprezzare) dall’Ordine dei Medici di Treviso mi ha personalmente profondamente colpito e turbato ed intendo innanzitutto esprimergli pubblicamente la mia personale solidarietà, in quanto fra l’altro anche lui blogger del Fatto Quotidiano. La radiazione è l’atto più pesante che un Ordine possa […]
Ambiente & Veleni - 19 marzo 2017

Glifosato, siamo sicuri che non sia cancerogeno?

Il 15 marzo 2017 l’Echa, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche, ha dichiarato che il glifosato  – il noto erbicida della Monsanto – non è cancerogeno e non provoca mutazioni genetiche, riconoscendo tuttavia che provoca seri “danni agli occhi” ed è “tossico con effetti duraturi sulla vita in ambienti acquatici”. Conclusioni quindi abbastanza simili a quelle […]
La denuncia animalista contro il Pmsg: “Stop all’ormone prodotto col sangue di cavalle gravide. Maltrattamenti e torture”
Rifiuti, il vuoto a rendere e la rivolta silenziosa di chi ricicla

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×