/ / di

Carlo Tecce Carlo Tecce

Carlo Tecce

Giornalista

Per cominciare, mi dissero: “Recensisci un libro di filosofia campana”. E così, anche se tentarono di farmi disamorare, undici anni fa iniziai a scrivere per il Corriere dell’Irpinia. Avevo 16 anni nel 2001. Poi qualche pezzo s’è perso per strada e , a fatica, facevo qualche passo per quel labirinto di adolescenza.
Tanto calcio: tre anni con il Roma, un’estate con il Corriere dello Sport, uno con la Gazzetta dello Sport, il Mattino e l’Unità, due con il Guerin Sportivo. 
Ho collaborato a due libri di Antonello Caporale, Mediocri e Peccatori e ne ho scritti due con Marco Morello, Io ti fotto e Contro i notai
Mi sono laureato nella sciagurata Scienze della Comunicazione. Ho lasciato il mio paesello in provincia di Avellino. Oggi vivo a Roma e lavoro al Fatto sin dal primo numero.

Post di Carlo Tecce

Media & Regime - 11 maggio 2015

Riforma Rai, tra un annuncio e l’altro regna ancora la Gasparri

Matteo Renzi ospite di "In 12 ora" Non per interrompere le trasmissioni renziane o esagerare con il puntiglio, ma il governo s’è scordato di Viale Mazzini. In ordine, Matteo Renzi ha garantito: un decreto per spennare i gufi, un canale senza pubblicità, un amministratore delegato invincibile, un palinsesto Rai traboccante cultura, la cacciata a pedate dei partiti. Poi sul contributo dei politici […]
Media & Regime - 5 aprile 2015

Riforma Rai, la grande presa in giro del governo

monoscopio-Rai Venerdì sera, venerdì santo, il governo ha pubblicato un documento di sette pagine che contiene la morbida riforma Rai. Non è un decreto, non è immune a modifiche: è un disegno di legge che dovrà transitare in Parlamento e, secondo le imposizioni di Matteo Renzi, riemergere entro giugno. Altrimenti, minaccia il fiorentino, i partiti si […]
Media & Regime - 10 febbraio 2015

Sanremo 2015, nazionalpopolare a chi?

baudo-bongiorno Ogni febbraio c’è il Festival di Sanremo. E ogni Festival di Sanremo, c’è chi scrive o dice che si tratta di un evento nazionalpopolare. Poi vanno in televisione o ci ronzano intorno, questi giornalisti che durante l’anno non sono né nazionali né popolari, a ripetere che il Festival di Sanremo va oltre la canzone, appunto, […]
Media & Regime - 8 febbraio 2015

Televisione: dall’Isola dei Famosi ai tg, cosa funziona in onda

Photocall 'Isola dei Famosi' Il declino di una televisione sospesa tra l’innovazione e la conservazione agevola la critica televisiva. Lo spazio per elencare i programmi fallimentari è saturo. Ma esistono trasmissioni che funzionano, che eguagliano la media di rete o, casi abbastanza rari, la superano? Che parli lo share, giudice che non consente appelli. Il periodo di riferimento va da […]
Politica - 7 dicembre 2014

Mafia Capitale: ‘Basta soldi pubblici ai partiti’, e se poi si scopre che paga un Buzzi?

“Basta soldi pubblici ai partiti”, ormai nessuno lo ripete più. Perché il legislatore è intervenuto e, tra un paio di anni (2017), i rimborsi saranno azzerati. “Basta soldi pubblici a partiti”, resta una frase sbagliata, un concetto distorto. Mafia Capitale è una poderosa inchiesta dei magistrati romani, farcita da 80.000 pagine di indagini minuziose. Ogni […]
Media & Regime - 23 novembre 2014

Rai, il servizio pubblico tv vale ‘solo’ 150 milioni?

Non esiste un dirigente, un burocrate, un passante e forse anche un telespettatore che possa negare l’evidente inefficienza, l’obsolescenza editoriale e tecnologica che rappresenta la Rai. Non esiste un osservatore che possa negare la persistenza di logiche politiche che soffocano qualsiasi esalazione di vitalità e di creatività provenga dai piani di Viale Mazzini o dagli […]
Media & Regime - 2 novembre 2014

Discovery Channel, il quarto incomodo

Pier Silvio Berlusconi, introverso rampollo di un padre colmo di eccessi, ha smentito l’ipotesi di una fusione tra Mediaset e Telecom, non eventuali collaborazioni, necessarie per agganciare il Biscione a un futuro che vedrà la televisione sempre più interattiva e sempre più veloce con la banda larga. Chi adesso sopravvive sul digitale terrestre senza investire […]
Sport & miliardi - 30 ottobre 2014

Morto Antonio Sibilia, il suo calcio illuse l’Irpinia terremotata

‘O commendatore, che aveva le mani spesse di un manovale di provincia, un tipo ruvido che aveva patito la fame prima di conoscere la fama e il profitto col cemento, si faceva accompagnare fin sotto la tribuna centrale dello stadio Partenio di Avellino, non scendeva mai subito, aspettava un paio di minuti, aspettava che il […]
Media & Regime - 27 ottobre 2014

Rai: caro Augusto Minzolini, questa sentenza condanna un’epoca

Caro Augusto, ti scrivo così ti distraggo un po’. Scusa se mi rivolgo con il tu, eppure così eravamo abituati, pure se sbraitavi al telefono quand’eri direttore del Tg1 e il Fatto Quotidiano riportava le tue spese con la carta di credito aziendale, 65.000 euro in 14 mesi non giustificati e non giustificabili, oggi tradotti […]
Sport & miliardi - 8 ottobre 2014

Tavecchio, l’Uefa non è la Troika. Ma questo è un paese di cialtroni

tavecchio 640 Oltre al semestre di Matteo Renzi, avremo il semestre di Carlo Tavecchio: l’Uefa ha sospeso il presidente del pallone italiano per “Optì Pogba mangia le banane e poi milita in A”, riflessione razzista (battuta, cazzata) pronunciata durante la campagna elettorale per la Federcalcio. Questo vuol dire che il calcio italiano, nonostante le condanne del ragioniere […]

•Ultima ora•

×