Condannate dopo essere state sorprese a minacciare, offendere insultare e picchiare gli alunni, compreso un bambino disabile. Il gup Fabrizio Anfuso ha ritenuto colpevoli tre maestre di una scuola elementare di Partinico, in provincia di Palermo, accusate di aver maltrattato alcuni alunni. Il giudice, accogliendo le richieste del pm Ilaria De Somma, ha condannato a tre anni e mezzo Vita Fuoco, tre anni e quattro mesi per Francesca Orlando, tre anni e due mesi per Giuseppina Mattina.

Secondo la procura, le tre maestre di una seconda elementare, una delle quali di sostegno, ben lontane dallo svolgere il ruolo di insegnanti, avrebbero terrorizzato la classe prendendo di mira alcuni bambini, compreso un disabile. L’inchiesta è nata dalla denuncia dei genitori di una delle alunne che, turbati dai racconti della figlia, hanno deciso di rivolgersi alla Guardia di Finanza. Le tre insegnanti, una di italiano, una di scienze e una di sostegno, per mesi avrebbero umiliato, picchiato, offeso ragazzini. “Ti faccio piangere“, “nelle mani te li do”, urlavano alle loro vittime non sapendo di essere riprese dalle telecamere piazzate dalle Fiamme Gialle dopo la denuncia dei due genitori. Il giudice ha anche ordinato di riconoscere il pagamento di risarcimenti alle parti civili.