“Non penso che da noi ci siano debolezze strutturali, solo che da noi , se si fa un errore, diventa una mega notizia da primo titolo nei tg”. Così il vicepresidente della camera Luigi Di Maio a La Gabbia Open su La7 risponde a Gianluigi Paragone sulla crisi del comune capitolino: “Noi abbiamo ereditato dei comuni in macerie. Come, se dovessimo andare la governo, erediteremo un paese in macerie”. Sul caso Raggi dice: “Abbiamo fatto degli errori, ma anche tante cose buone. Chi oggi ci fa la morale di non aver cambiato Roma in 7 mesi, è chi in 7 messi non è stato capace di dare le casette ai terremotati”. Infine sul Caso Berdini: “Ci sarà bisogno di un chiarimento, ma con molta franchezza non me ne frega niente cosa abbia detto Berdini, invece il gossip ormai è diventato lo sport nazionale, tanto che sembra che l’Italia abbia un’unico colpevole che è il M5S”