A guardare il battibecco tra Barbara D’Urso e Antonella Mosetti durante la puntata di martedì di Pomeriggio 5, un povero Cristo non sa più che pensare. Sì, perché abbiamo assistito a uno “scazzo” tra il dottor Frankenstein (D’Urso) e i mostri che egli stesso crea (Mosetti e figlia) e non si capisce bene chi ha ragione e chi no. È andata pressappoco così: l’ex ragazza di Non è la Rai e la figlia Asia, reduci dal Grande Fratello Vip, sono state invitate nel programma pomeridiano di Canale5 per continuare a parlare della già stantia storia di Andrea Damante (il tronista in casa con le due signore) e sulle gelosie della di lui compagna Giulia De Lellis. Discussione fuori tempo massimo, in realtà, perché le bagatelle in questione sono già state rivoltate più volte come calzini bucati dal Grande Fratello stesso e da tutti i programmi di Canale5 che si occupano di “intrattenimento ultraleggero”. Ma la signora D’Urso, si sa, si affeziona alle storie e le spreme fino all’ultima goccia, anche perché è bravissima a capire cosa vuole vedere il pubblico nazionalpopolare dei suoi programmi.

Antonella Mosetti e Asia Nuccetelli, evidentemente convinte di essere state invitate per parlare di fisica quantistica o per commentare la campagna elettorale americana, si son trovate invischiate, com’era ovvio che fosse, in un lungo rimestare della storiella succitata, non riuscendo a nascondere una certa insofferenza. E durante una pausa pubblicitaria, la sora Mosetti pare abbia detto ironicamente quanto segue: “È finito questo bel programma?”.

La padrona di casa, che ai suoi “bei” programmi ci tiene assai, ha sentito e, una volta tornata in diretta, ha risposto piccata al commento acido: “Mi dispiace ma ti abbiamo sentito. Io sono orgogliosa di questo programma che è quello che è ma ha tanto successo”. La Mosetti ha provato a rispondere, parlando di “gogna mediatica” a danno della figlia, e solo pochi minuti dopo è tutto finito, con la D’Urso che ha cambiato argomento passando dalle gelosie di tale Giulia De Lellis ai danni provocati dall’ultima scossa di terremoto in Centro Italia. Sono le meraviglie dell’infotainment, di un programma light che più light non si può, ma rigorosamente “sotto testata giornalistica”.

Tornando al battibecco tra D’Urso e Mosetti, chi avrà mai ragione? L’ex soubrette del Bagaglino non sapeva dove stava andando? Non sapeva si sarebbe parlato sempre della solita stupidaggine? Credeva di poter essere invitata in un programma del genere per parlare di altro? E di cosa, di grazia, visto che prima del Grande Fratello la sua carriera era ferma ai box da tempo immemore e negli ultimi anni è riuscita a galleggiare nel sottobosco dello showbiz solo per qualche trascurabile gossippata?

Se persino la Mosetti si è accorta del chiaro impianto di un programma come Pomeriggio5, forse c’è qualche speranza in più. Perché si sa che programma è, si sa su cosa fa leva. Ma stavolta alla signora D’Urso cosa possiamo imputare? Nulla di nuovo, nulla che non sapessimo già. Anzi, viene quasi voglia di prendere le sue difese, perché se, come ha fatto Antonella Mosetti, vai ospite a Pomeriggio5, non puoi aspettarti un talk show diverso da quello che è stato. Un lungo e insopportabile pollaio fondato sul nulla.