“Clemente, le tue affermazioni hanno violato le regole e lo spirito del Grande Fratello. Le conseguenze sono inevitabili. Sei ufficialmente squalificato. Devi abbandonare la casa stasera stessa”. Lo ha comunicato Ilari Blasy a Clemente Russo, concorrente del Grande Fratello Vip, in seguito alle affermazioni del pugile all’interno della casa del reality. “I concorrenti sono consapevoli che il programma si svolge in un luogo dove ci sono telecamere e microfoni. Tutti i concorrenti sono responsabili delle proprie azioni e di ciò che dicono all’interno della casa”, aveva ricordato la conduttrice in giornata leggendo un comunicato con cui si è dissociata dalla frasi dette dal pugile olimpico e da Stefano Bettarini all’interno della casa nell’ultima settimana.

Domenica era stato il ministro della Giustizia Andrea Orlando a chiedere al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di valutare, “con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo, atleta in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, con particolare riferimento ad espressioni ingiuriose e rivelatrici di misoginia e omofobia“. Il Guardasigilli aveva anche chiesto “di conoscere il giudizio del Dap sulle condotte di partecipazione del predetto alla trasmissione televisiva Grande Fratello Vip”.

Tutto è iniziato con una notte di chiacchiere tra Bettarini e Russo che si è trasformata, da parte dell’ex calciatore, in una vera e propria confessione sui dieci anni di matrimonio con Simona Ventura e, in particolare, sui dettagli piccanti sul fronte tradimenti. Di fronte a un Russo molto interessato ai dettagli dei tradimenti di Bettarini, il calciatore ha poi raccontato che la Ventura l’avrebbe tradito con Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi. Il loro matrimonio, ha detto l’ex calciatore, è finito per questo. Tanto è bastato per scatenare un fuoco di fila di insulti volgari e sessisti indirizzati dal pugile alla conduttrice.