Ancora pioggia, ancora interruzioni e ritardi, ancora rimborsi agli spettatori e incontri rimandati. Ma anche due clamorose eliminazioni, con strascico polemico dovuto alle condizioni dei campi. Il Roland Garros vive una delle sue settimane più difficili a causa della pioggia, che continua a non dare tregua al torneo parigino. E più passano i giorni, più l’organizzazione è costretta a forzare i tempi lasciando che si giochi anche in momenti di oggettiva difficoltà per i tennisti. In questa situazione al limite del praticabile, cadono fragorosamente due protagoniste attese almeno fino ai quarti di finale.

MIRACOLO PIRONKOVA – Dopo le sospensioni di domenica e il programma totalmente annullato lunedì,sempre a causa dei rovesci su Bois de Boulogne, tornano in campo e vanno k.o. agli ottavi Agnieszka Radwanska e Simona Halep, seconda e sesta testa di serie. Incredibile la sconfitta della polacca, piegata in tre set dalla bulgara Tsvetana Pironkova, sempre più rivelazione del torneo assieme a Shelby Rogers. La numero 102 al mondo diventa così l’undicesima tennista fuori dalle migliori cento ad accedere ai quarti di finale negli ultimi 23 anni, la seconda in questa edizione dopo l’americana, qualificatasi domenica nelle Big 8. Al rientro in campo, Pironkova era sotto 6-3 3-0, ma ha saputo approfittare della giornata nerissima di Aga, frenata anche da un problema alla mano destra. Prima dell’intervento del fisioterapista, però, la bulgara aveva già iniziato il suo clamoroso recupero con 10 game consecutivi portati a casa che l’avevano proiettata sul 4-0 nel terzo set. “Sono molto arrabbiata per aver giocato sotto la pioggia – si è lamentata Radwanska – Siamo a un torneo Slam, perché i tennisti sono costretti a giocare in queste condizioni?”. Soddisfatta invece Pironkova, al primo quarto parigino dopo 11 partecipazioni e sicura di entrare almeno nelle migliori 70 al mondo da lunedì prossimo.

STOSUR DI RIMONTA – Ribalta il pronostico anche Samantha Stosur contro Simona Halep. Anche l’australiana, finalista nel 2010 contro Francesca Schiavone, sfrutta la sospensione per ribaltare il match. Rientrata in campo sul 5-3 per la Halep, la n. 21 del seed ha subito rubato il servizio portando il primo set al tie-break dove ha dominato con un clamoroso 7-0. In rush, Stosur ha aperto il secondo con un altro break e ha mantenuto il vantaggio fino al termine, guadagnandosi i quarti a discapito di Halep, infuriata per le condizioni di gioco. “Meglio non commentarle, non ho parole. Era impossibile stare in campo e colpire la pallina. Le palle erano zuppe d’acqua, bisognerebbe chiedere agli organizzatori perché ci hanno mandato in campo. Il torneo deve finire, sono in ritardo ma non possono farci giocare in queste condizioni”, ha tuonato in conferenza stampa.

NUOVE SOSPENSIONI E  RINVII –  Nelle ore successive è tornato a piovere abbondantemente, tanto da costringere a nuove sospensioni e rinvii. Bloccati il match di Djokovic contro Bautista Agut sul 3-6 6-3 4-1 per il serbo e l’incontro tra Ferrer e Berdych sul 2-1 in favore dello spagnolo nel primo set. Era appena iniziato anche il faccia a faccia tra Goffin e Gulbis, con l’estone avanti 3-0, mentre Thiem e Granollers sono stati fermati all’inizio del terzo set (6-2 6-7 nei primi due). Rinvio diretto invece per Venus WilliamsBacsinszky, BertensKeys e Suarez NavarroPutintseva. Mercoledì sarà una maratona, pioggia permettendo.