Un messaggio sul blog e una foto su Twitter che li ritrae insieme: “Ciao Gianroberto”. Beppe Grillo ha comunicato così la morte del cofondatore del Movimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio. Oltre a quella del leader M5s (che ha annunciato la cancellazione della data odierna del suo spettacolo a Napoli), sono tantissime le reazioni alla notizia della scomparsa. Prima fra tutte quelle del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si è detto “particolarmente colpito dalla prematura scomparsa” del cofondatore M5s, definito “intellettuale, editore, protagonista politico innovativo e appassionato”. Un messaggio di cordoglio è arrivato anche dal premier Matteo Renzi: “Abbiamo avuto un radicale dissenso su molte cose ma davanti al dolore esprimiamo un sentimento di prossimità mia e del governo”.

Beppe Grillo ricorda l’amico e il co-fondatore M5S
“Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all’ultimo” ha scritto Grillo sul blog, prima di aggiungere uno stralcio della lettera che nel maggio 2013 Casaleggio ha inviato al Corriere della Sera: “Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive”. Il leader M5s, poi, ha annunciato che i funerali si celebreranno giovedì 14 aprile. “A breve saranno comunicati l’ora e il luogo” ha aggiunto. La camera ardente verrà allestita nella sede di via Mosè Bianchi dell’Istituto Auxologico Italiano di Milano, probabilmente già domani. Secondo quanto si apprende dall’Ospedale la famiglia Casaleggio ha chiesto il massimo riserbo.

I parlamentari del Movimento 5 Stelle: “Seguiremo il suo esempio e non molleremo mai”
“Questa mattina ci ha lasciati il nostro Gianroberto. Noi tutti portavoce del Movimento 5 stelle ci stringiamo attorno alla famiglia. Gianroberto ha sempre lottato a fianco a noi e non ha mai mollato, convinto che questa società si potesse cambiare in meglio. Noi seguiremo il suo esempio e non molleremo. Ciao Gianroberto”. Così in una nota congiunta i parlamentari M5S di Camera, Senato ed Europarlamento. Smarrimento tra i deputati M5s, pochi, presenti questa mattina alla Camera. Roberto Fico è a Napoli dove doveva assistere allo spettacolo di Grillo, poi annullato: con lui dovrebbe raggiungere ora Milano. Anche Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio sono stati colti dalla notizia in una giornata che doveva essere di battaglia per i 5 Stelle alla Camera con l’ostruzionismo sulla riforma costituzionale. Ora, hanno fatto sapere, si sta valutando anche di chiedere una sospensione dei lavori alla Camera. Molto dipenderà, tuttavia, da quando verranno stabiliti i funerali del cofondatore del Movimento. E’ in corso a Montecitorio una riunione del M5s per valutare come proseguire la giornata politica dopo la notizia della morte di Gianroberto Casaleggio. “Ci ha lasciati un sognatore, che con un sogno ha costruito un progetto politico di cui il Paese aveva e ha ancora assoluto bisogno. Un progetto che sta a tutti noi, oggi, portare avanti con convinzione” ha detto il sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Che ha aggiunto: “Non posso nascondere gli attriti e le discussioni che ho avuto con Gianroberto, non dirlo non renderebbe giustizia alla persona e all’uomo”.

Le istituzioni, Mattarella: “Colpito dalla prematura scomparsa”. Renzi: “Prossimità mia e del governo”
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è detto “particolarmente colpito dalla prematura scomparsa” del cofondatore M5s, che ha definito “intellettuale, editore, protagonista politico innovativo e appassionato”. Il capo dello Stato, in una lettera di cordoglio inviata alla famiglia, ha ricordato di averlo ricevuto il 26 febbraio dello scorso anno al Quirinale in occasione dell’incontro di una delegazione del Movimento Cinque Stelle, alla cui causa, ricorda l’inquilino del Quirinale, Casaleggio “aveva dedicato negli ultimi anni tutto il suo impegno civile“. Da Teheran è arrivato anche il messaggio di condoglianze del premier Matteo Renzi: “Voglio esprimere il cordoglio mio, del governo e del Pd alla famiglia di Casaleggio, a Grillo e a M5S e a tutte le esperienze che da Casaleggio hanno tratto origine in questi anni. Noi abbiamo avuto un radicale dissenso su molte cose ma davanti al dolore esprimiamo un sentimento di prossimità mia e del governo”. “Condoglianze alla famiglia, agli eletti e agli attivisti per la scomparsa di Gianroberto #Casaleggio, cofondatore del @Mov5Stelle” ha scritto il presidente del Senato, Pietro Grasso, su Twitter. “Le mie condoglianze alla famiglia di Gianroberto Casaleggio e ai parlamentari e militanti del M5s, che ha contribuito a fondare” è stata invece la testimonianza della presidente della camera Laura Boldrini, sempre su Twitter.

La reazione della politica e dei sindacati, da Giachetti alla Lorenzin, fino a Emiliano e Camusso
Molti i messaggi anche su Twitter: “#CiaoGianroberto” è l’hashtag usato nell’unico tweet di Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle a sindaco di Roma. “Oggi niente campagna elettorale. Un abbraccio affettuoso alla famiglia di Gianroberto Casaleggio e ai militanti del M5S” ha scritto invece Roberto Giachetti, nome scelto dal Pd per le elezioni comunali di Roma. Sulla stessa linea d’onda Guido Bertolaso (candidato di Forza Italia al Campidoglio), che ha twittato: “Ci sono momenti in cui la politica si deve fermare. Sono vicino alla famiglia di Casaleggio a cui vanno le mie più sentite condoglianze”. Il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, ha twittato: “La mia affettuosa vicinanza alla famiglia e ai militanti del #M5S per la morte di #GianrobertoCasaleggio, coscienza civile dell’Italia”. Anche chi non era vicino politicamente alle idee di Casaleggio non ha fatto mancare il proprio cordoglio. “Nulla mi accomunava politicamente a Roberto Casaleggio, tutto mi accomuna a lui umanamente. L’improvvisa notizia della sua morte è uno di quei fatti che ti ricordano le cose che contano veramente. Alla sua famiglia, ai suoi amici, ai colleghi del Movimento 5 Stelle le mie condoglianze e il mio cordoglio”. Lo afferma il presidente dei deputati di Area popolare Maurizio Lupi. Più nel merito, invece, il commento dela collega di partito e ministro della Salute Beatrice Lorenzin: “Ha rivoluzionato la comunicazione politica nel nostro Paese”.

Il Pd, la Lega e Forza Italia. Brunetta: “Innovatore in chiave antipolitica”
“Appresa con profondo dispiacere la notizia della scomparsa di Gianroberto Casaleggio, a nome nostro e di tutto il Partito democratico rivolgiamo le nostre più sentite condoglianze e la nostra vicinanza alla sua famiglia, ai colleghi e ai militanti del M5S per il grave lutto che li ha colpiti” hanno scritto in una nota Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, vicesegretari del Pd. “Da domani col M5s ricominceremo a combatterci lealmente, ma per oggi solo cordoglio per la morte di Casaleggio” è stato il commento del presidente democratico Matteo Orfini. Anche la Lega Nord, tramite il suo segretario federale, ha omaggiato il ricordo del guru dei 5 Stelle: “Condoglianze alla famiglia e agli amici di Gianroberto Casaleggio. Un conto è la rivalità politica, altro è il rispetto umano. Buon viaggio” ha scritto Matteo Salvini su Twitter. “La prematura scomparsa di Casaleggio colpisce tutti. Il mio cordoglio e la mia vicinanza alla famiglia in questo momento difficile” ha postato su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

“Casaleggio era certamente un innovatore, un innovatore in chiave antipolitica” ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio. L’ex ministro, però, ha aggiunto anche altro: “Penso che un movimento di popolo possa continuare anche senza il fondatore. Auguro al Movimento 5 Stelle di continuare nella propria azione politica, nella lezione di Casaleggio. Tutto ci divide dal Movimento 5 Stelle, ma in queste situazioni, come dicono, ‘dei morti non si può che parlar bene'”. “Preferisco non fare calcoli politici in momenti del genere”, ha invece risposto Brunetta a chi gli chiedeva i possibili contraccolpi nello scenario politico nazionale dopo la scomparsa di Casaleggio. “Preferisco – ha sottolineato – rispettare il dolore di tutti i militanti e gli eletti del Movimento 5 Stelle, dolore a cui mi unisco come persona, come capogruppo di Forza Italia alla Camera e come collega dei deputati del Movimento 5 Stelle, che ricordo essere il primo partito italiano. Il primo partito italiano non è il Partito cosiddetto democratico. Come non rispettare il fondatore del maggior partito italiano? Questo è il nostro stile”, ha concluso Brunetta.

I sindacati, Camusso: “Stagione di cambiamento”. Furlan: “Figura innovativa”
“Condoglianze alla famiglia e al Movimento, del quale lui era un’importante espressione” ha detto invece Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, a margine di un incontro unitario dei sindacati. “Dopodiché – ha aggiunto -, potrebbe essere una stagione di cambiamento. E che il Movimento 5 Stelle possa porsi il problema di quale forma si dà”. “Ci dispiace assolutamente, perché ha rappresentato, comunque, una figura anche innovativa per la politica italiana” è stato il parere di Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl, a margine dell’attivo unitario al Teatro Dal Verme. “Ovviamente – ha aggiunto – il nostro pensiero non può che andare alla famiglia, in termini di vicinanza e di solidarietà”.

Il ricordo di Dario Fo: “Perdita gigantesca per il Movimento”
Di “perdita gigantesca per il Movimento” ha parlato invece il premio Nobel Dario Fo. Che ha aggiunto: “Non so immaginare quali conseguenze possano verificarsi, ma sono certo che le persone straordinarie che ne fanno parte, specie i giovani dell’ultima generazione, saranno in grado di proseguire sulla giusta via”. Dario Fo, poi, di Casaleggio ha ricordato “cultura” e “conoscenza straordinaria”, ma anche la “modestia”, l’”umiltà che è difficile trovare nell’ambiente della politica comune” e la “generosità nel modo di comportarsi”. “Ho visto poche persone cercare di cambiare il Paese con il tuo stesso entusiasmo. Felice di averti conosciuto” ha scritto invece su Twitter il rapper Fedez.

Lorenzo Fazio, fondatore di Chiarelettere: “Idealista rivoluzionario”
Anche il mondo dell’editoria è in lutto. Da registrare il cordoglio di Lorenzo Fazio, fondatore di Chiarelettere, con cui Casaleggio ha pubblicato due libri, Il Grillo canta sempre al tramonto (nel 2013, con Beppe Grillo e Dario Fo) e Siamo in guerra (nel 2011, con Beppe Grillo): “Gianroberto era un personaggio come non ce ne sono. Siamo tristi che non sia più con noi. Si parlava e si lavorava insieme, sempre con grande impegno e intelligenza. Perché lui era un grande idealista rivoluzionario, ci credeva davvero nel cambiamento con entusiasmo e autenticità. Peccato davvero che ci abbia lasciato cosi”.

Il cordoglio di Farage: “C’era del genio in lui”
“Triste di apprendere della morte di Gianroberto Casaleggio, c’era del genio in lui. Era un esempio per tutti i nuovi politici”. Così Nigel Farage, leader euroscettico britannico dell’Ukip e alleato del Movimento 5 Stelle al Parlamento di Strasburgo ha ricordato Gianroberto Casaleggio