Che il mercato delle supercar sia diverso da tutto il resto è cosa nota. Rapporti personali che durano nel tempo, anteprime esclusive e riservate, eventi personalizzati e soprattutto un filo diretto con la direzione del concessionario e, a volte, anche con la casa madre. Quando sta per arrivare una nuova Ferrari, per esempio, i clienti migliori e più fedeli lo sanno già da diversi mesi prima e hanno la possibilità di vederla e prenotarla in anticipo rispetto a tutti gli altri.

Quante volte, a proposito di uno di questi bolidi si legge “tutte già vendute”. Si tratta di una specie di Olimpo, insomma, in cui non è per niente facile inserirsi. In alcuni casi, però, la situazione può diventare spiacevole, soprattutto quando si tratta di modelli ricercati e specifici, ma dal prezzo non impossibile. Come la nuova Porsche Cayman GT4, cioè la versione “pronto pista” della sportiva a motore centrale di Zuffenhausen. In Italia costa circa 89.000 euro, mentre in Gran Bretagna occorrono 64.450 sterline per portarsela a casa, ma non è detto che basti avere i soldi per farlo.

Secondo il magazine britannico Auto Express, infatti, alcuni dealer inglesi si comporterebbero in modo scorretto, come raccontato da Paul Nicola, un appassionato che negli ultimi cinque anni ha provato ad acquistare prima una 911 GT3, poi una GT3 RS e una Cayman GT4 e, di recente, anche una 911 R. Le sue richieste sarebbero sempre state ignorate, talvolta anche in maniera ironica, adducendo come scusa il numero limitato di auto in arrivo, destinate per questo solo a clienti “fedeli”. Salvo poi essere contattato alcune settimane dopo, con la proposta di acquisto di un modello già presente in concessionario, anche usato, pieno zeppo di accessori e dal prezzo quasi raddoppiato.

Una dinamica ripetutasi proprio poche settimane fa con la GT4, proposta a 103.000 sterline contro le 64.450 originarie. Si tratta di un caso? Forse, ma intanto in Gran Bretagna sono disponibili ben sedici Cayman GT4 a prezzi compresi tra 94.981 e 109.990 sterline, tutti usati di pochi mesi (programma ufficiale Porsche) e con poche centinaia di chilometri all’attivo.

Secondo Auto Express la possibilità che esista un certo numero di concessionari che, d’accordo con alcuni clienti che hanno priorità in lista di attesa, cerchi di manipolare il mercato per aumentare i profitti, è concreta. Ma Porsche Uk ha smentito questa eventualità, dichiarando che sono già state consegnate oltre 400 Cayman GT4 e che i modelli “usati” in vendita potrebbero essere tranquillamente ricondotti a clienti che hanno cambiato idea all’ultimo minuto. “Ogni Porsche Center ha un certo numero di auto e conosce bene i propri clienti; ovviamente incoraggiamo i clienti a guidare le auto che comprano, ma è il mercato a decidere il valore di un’auto e i dealer si guardano intorno prima di stabilire il prezzo del proprio usato”. Semplice, no?