Sette anni e tre mesi di carcere e 2 milioni di multa. E’ richiesta formulata dalla pubblica accusa per Salvatore e Jonella Ligresti al processo Fonsai ripreso martedì a Torino. Il pm Marco Gianoglio ha anche chiesto sei anni e otto mesi più una multa di 1,6 milioni di euro per Fausto Marchionni, ex amministratore delegato della compagnia, sei anni e due mesi con sanzione da 1,3 milioni per Antonio Talarico, vicepresidente, e tre anni e sei mesi per Ambrogio Virgilio e Riccardo Ottaviano, revisore e attuario. Gli imputati sono accusati di falso in bilancio e manipolazione del mercato. La richiesta di condanna ha riguardato anche i due ex revisori di Fondiaria-Sai, Riccardo Ottaviani e Ambrogio Virgilio della Reconta Ernst&Young, accusati di concorso in falso in bilancio, per i quali sono stati chiesti rispettivamente tre anni e sei mesi ciascuno. “Il fatto è di una gravità eccezionale”, ha affermato il magistrato concludendo la sua requisitoria fiume.