Valentino Rossi ha vinto il Gran Premio di Gran Bretagna. E l’ha fatto sul bagnato davanti a Danilo Petrucci su Ducati e ad Andrea Dovizioso: un podio tutto italiano, come non accadeva da tempo. Un risultato ancora più importante per il quarto posto di Jorge Lorenzo che torna nella classifica piloti dietro al Dottore di 12 punti. Il campione del mondo, Marc Marquez, partito in pole position, è caduto al tredicesimo giro mentre era all’inseguimento del nove volte campione. Quinto posto per Dani Pedrosa su Yamaha che ha chiuso davanti ai due britannici Scott Redding (Honda) e Bradley Smith (Yamaha). Completano la top ten la Ducati di Andrea Iannone, la Suzuki di Aleix Espargarò e l’Aprilia di Alvaro Bautista.

“Moto grandiosa, mi sono divertito molto”. Così Rossi commenta il trionfo nel Gp di Silverstone. “Quando ho visto Marquez cadere ho rallentato, pensavo di avere più vantaggio, ma questa è la MotoGp, non puoi rilassarti, tutti vogliono batterti”, ha spiegato ai microfoni di Sky Sport il pilota di nuovo leader solitario in classifica. Poi il Dottore ricorda il risultato di Petrucci, arrivato secondo: “Spero che Danilo non abbia rischiato troppo, era il suo primo podio. Io ho dovuto restare concentrato, non volevo commettere errori. Mi son adattato per guidare lungo le curve”. “Quanto pesa in ottica Mondiale? Per Marc pesa molto, perché va molto lontano”, ha chiarito il nuovo leader solitario. Mentre per quanto riguarda Lorenzo, secondo il compagno di squadra, il quarto posto “non pesa tanto, ha perso solo 12 punti. Sull’asciutto sarebbe stato difficile batterlo, questi punti valgono oro“. La pioggia è stata decisiva e Rossi conferma che il meteo gli ha creato qualche difficoltà: “Quando ho visto che pioveva non sapevo se fosse o meno una bella notizia. In griglia c’erano condizioni pericolose. Poi è iniziato a piovere. Mi è sembrato di dover andare da Tavullia in Austria, tanto era lunga”.

La partenza era stata posticipata, infatti, causa meteo. La pioggia battente che è caduta sul circuito di Silverstone aveva convinto gli organizzatori a far rientrare i piloti ai box dopo il warm up. “Speravo che la pioggia mischiasse le carte, ma non pensavo così tanto”, commenta Danilo Petrucci, partito dal 18° posto. Per il pilota umbro della Octo Pramac Racing è il primo podio in MotoGp, ottenuto dopo una gran rimonta, “Ho pescato il jolly, ancora non ne me rendo conto”, spiega a fine gara. A un certo punto l’italiano ha creduto alla vittoria: “Quando ho visto avvicinarmi a Rossi pensavo a prenderlo e non guardarmi dietro. Poi negli ultimi giri ho rallentato. Pensavo che mi sarei svegliato da un momento all’altro. E’ stato fighissimo”. Soddisfatto anche Andrea Dovizioso, arrivato terzo: “Sono contento, era importante tornare sul podio”. Il pilota romagnolo ha tentato fino alla fine di sorpassare il connazionale: “Mi aspettavo di vederlo cadere ad ogni frenata, ma ha guidato bene, gli faccio le congratulazioni“.

Per Valentino Rossi questo è il 112° trionfo in carriera. Stamattina l’italiano era già stato il più veloce nel warm up del Gp di Gran Bretagna. Il campione pesarese aveva concluso il suo giro con il tempo di 2’18”660, lasciando dietro di sé il connazionale Danilo Petrucci (Ducati), staccato di 609 millesimi e lo spagnolo Marc Marquez, terzo, a 701 millesimi.