Il mercato della Roma è sempre in fermento, pronto a regalare nuove sorprese. Già, perché dopo l’addio certo di Romagnoli e la probabile partenza di Yanga-Mbiwa  (direzione Lione), il tesoretto a disposizione di Sabatini è di 40 milioni di euro: una cifra che verrà utilizzata per portare a Trigoria tre difensori. E uno di questi potrebbe essere Andrea Ranocchia, capitano dell’Inter in cerca di rilancio.

Le idee più suggestive sul taccuino del ds giallorosso sono quelle di Vermaelen del Barcellona e Garay dello Zenit, ma rischiano di diventare trattative complicate e molto più onerose: un non affare sotto tutti i punti di vista, anche perché tra meno di quindici giorni la Roma di Garcia farà il suo esordio in campionato contro il Verona. Allora, serve un pilastro difensivo che conosca bene la Serie A. E il primo nome è proprio quello del numero 23 nerazzurro, finito dietro nelle gerarchie di Mancini dopo gli arrivi di Miranda e Murillo.

Visto il rinnovo appena firmato con l’Inter, il club di Corso Vittorio Emanuele valuta il giocatore almeno 13 milioni di euro: un investimento pesante ma per certi versi necessario, vista la penuria di centrali e l’obbligo per Garcia di inserire nella rosa dei venticinque un altro giocatore italiano.