E’ amore eterno tra il Chelsea e José Mourinho. Il club londinese campione d’Inghilterra in carica, infatti, ha ufficializzato il prolungamento fino al 2019 del contratto dello Special One. L’accordo precedente sarebbe scaduto a giugno 2017. “Se il club è felice lo sono anch’io – il commento del 52enne tecnico portoghese due volte campione d’Europa con Porto e Inter -. Penso che per me sia una cosa normale firmare un nuovo contratto. E’ importante dare continuità al lavoro e spero che insieme potremo festeggiare nuovi successi in futuro per la gioia dei tifosi, dei giocatori e del club stesso. Quando sono tornato qui due anni fa avevo detto che tra me e il Chelsea c’era un feeling speciale. Da allora non è cambiato niente. Questa è la squadra del mio cuore e sono davvero felice di sapere che starò qui ancora a lungo”.

Mourinho, tornato ad allenare a Stamford Bridge nell’estate 2013, si appresta a vivere una stagione da assoluto protagonista durante la quale dovrà difendere il titolo d’Inghilterra conquistato la scorsa stagione. Nella sua prima esperienza aveva al Chelsea, dal 2004 al 2007, aveva vinto due Premier League, una Fa Cup, due Capital One Cup e un Community Shield prima di trasferirsi all’Inter (2008-2010) e al Real Madrid (2010-2013).