Silvio Berlusconi le ha “prestato” la residenza di Arcore per celebrare il battesimo di Valerio, il suo secondo figlio, di cui è stato il padrino. La mamma in questione è Noemi Letizia, la ragazza che il 27 aprile 2009 festeggiò i 18 anni in un locale di Casoria (Napoli) dove si presentò a sorpresa l’allora presidente del Consiglio.

Un episodio a partire dal quale esplose la vicenda del premier e delle minorenni: Noemi, infatti, in un’intervista, aveva confessato di chiamarlo “Papi”, di vederlo da tempo e di raccogliere le sue confidenze. Parole alle quali era seguita la lettera di Veronica Lario, ex moglie del Cavaliere, che aveva segnato la frattura irreparabile nella coppia: “Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni – aveva scritto – Chiudo il sipario sulla mia vita coniugale“. Inoltre, a febbraio 2011, Oggi aveva rivelato l’esistenza di foto e video di Noemi Letizia, ancora minorenne, nelle abitazioni dell’ex presidente del Consiglio a Roma e in Sardegna.

A riferire la notizia del battesimo è il Corriere del Mezzogiorno, secondo cui alla cerimonia, avvenuta domenica 1 marzo, ha partecipato anche Francesca Pascale, la compagna del leader di Forza Italia. Come ha scritto nei giorni scorsi Il Fatto, Noemi Letizia, una o due volte alla settimana, fa visita a Palazzo Grazioli o ad Arcore. La ragazza, che oggi ha 23 anni, si presenta sempre in compagnia del marito Vittorio Romano, rampollo della Napoli bene e responsabile delle politiche di promozione e sviluppo dei Club Forza Italia nel Sud, su cui l’ex Cavaliere vorrebbe investire politicamente alle Regionali in Campania. La coppia ha anche una bambina, Beatrice, di quasi due anni, ed è in buoni rapporti con la Pascale. Il 5 marzo Noemi ha conseguito la laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche.