“Prima Mondadori-Rcs, poi Mediaset-Raiway: ora aspetto che il Milan compri l’Inter“. La fotografia, ironica, dopo l’Opa su RaiWay lanciata dalla controllata Mediaset EiTowers, è dell’ex segretario Pierluigi Bersani. L’ex presidente del Consiglio incaricato (nel 2013) aveva già definito, tra l’altro, “incredibile” l’ipotesi di acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori.

Ma non è l’unico a criticare l’offerta. Il presidente della Commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico ha annunciato un’interrogazione per avere chiarimenti su possibili speculazioni. A sollevare il caso è stato ilfattoquotidiano.it che con un articolo ha segnalato che il 14 e il 22 gennaio scorsi i volumi delle azioni di Rai-Way si sono impennati. “L’opa di Ei Towers su Rai Way”, ha detto Fico, “ha già fatto ricco qualcuno. Quel qualcuno è chi ha rastrellato a gennaio le azioni facendo salire il titolo del 30 per cento con volumi di scambio inimmaginabili per questo tipo di azioni. Qualcuno ben informato che, conoscendo le notizie in anticipo, ha messo in atto la macchina speculativa sul principale asset del sistema radiotelevisivo italiano. Chi ha organizzato i raid in borsa è pronto a mettere a disposizione di Ei Towers la propria quota? O magari chi ha rastrellato i titoli è, in qualche modo, già collegato ad Ei Tower? La Consob deve verificare”.

I 5 stelle protestano contro il governo, ma neppure in casa Pd gli animi sono tranquilli. Bersani non è il solo esponente democratico a essere preoccupato. Michele Anzaldi, deputato e segretario della Vigilanza Rai, ha inviato una lettera al presidente dell’Antitrust Giovanni Pitruzzella per sottoporgli la vicenda. Anzaldi chiede se non sia “utile avviare una valutazione della questione” e, nel dettaglio, “se Ei Towers ha proceduto con la richiesta preventiva di parere all’Antitrust così come previsto dalla normativa”.

“Rai Way deve rimanere pubblica – insiste Laura Cantini, senatrice Pd, altra componente in Vigilanza Rai – così come ha previsto il governo. La cessione di quota non può infatti superare il 49%, l’offerta di Mediaset non è quindi accettabile. Il collega Anzaldi ha già ricordato i termini del decreto di privatizzazione di Rai Way, sbagliato creare incertezza su una vicenda già definita”.