Il vice presidente della Provincia di Bologna, Giacomo Venturi, 45 anni, è rimasto gravemente ferito in un incidente auto-scooter poco prima delle 10 a Madonna dei Prati di Zola Predosa, alle porte di Bologna e a poca distanza dalla sua abitazione (foto dal sito della Provincia di Bologna).

Venturi, portato dal 118 all’ospedale Maggiore, è ricoverato in rianimazione. È previsto un intervento chirurgico per drenare un ematoma cerebrale. Venturi viaggiava in direzione di Bologna a bordo del proprio scooter quando, all’altezza di un incrocio, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri di Zola si è scontrato con un Suv condotto da una donna di 42 anni, cadendo rovinosamente a terra. Gli accertamenti all’alcoltest eseguiti nei confronti della conducente dell’auto hanno dato esito negativo.

“Al momento le condizioni sono molto gravi”. Nel bollettino medico diffuso dall’Azienda Usl di Bologna nel pomeriggio si legge che il paziente “è sottoposto ai trattamenti intensivi da parte delle équipe  della Rianimazione e della Neurochirurgia. Valutazioni prognostiche più attendibili saranno possibili non prima delle prossime 72 ore”.

Tante persone si sono recate al Maggiore per informarsi sulle condizioni del politico: dal sindaco Virginio Merola al presidente del Bologna Calcio, Albano Guaraldi (anche lui, come Venturi, di Zola Predosa), al candidato alle primarie dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Tra i primi ad arrivare, il procuratore aggiunto Valter Giovannini, che conosce Venturi da oltre vent’anni, quando questi era giovane sindaco di Zola Predosa e il magistrato si occupava delle vicende della Banda della Uno bianca. Nel pomeriggio Venturi era atteso al taglio del nastro per la stazione Bologna San Vitale con il sindaco Virginio Merola, cerimonia che è stata poi rinviata.

Gli accertamenti sull’incidente sono condotti dai carabinieri della Compagnia di Borgo Panigale e il caso è seguito dal Pm di turno, Francesco Caleca.