E’ un botta e risposta al veleno quello tra Buffon e Cassano. Il capitano della nazionale dopo la sconfitta contro l’Uruguay ha puntato il dito contro le nuove leve e proposto la sua ricetta di rinnovamento: “Largo ai vecchi”. La risposta dell’attaccante non si è fatta attendere e l’attacco ai senatori, specialmente al portiere, è stato frontale: “Se avessimo vinto, vincevano loro. Invece ora abbiamo perso soltanto noi. Anche perché non bisogna dimenticare che nell’unica partita che abbiamo vinto, mi pare che Buffon non ci fosse“, avrebbe confidato ad alcuni amici, come riporta Repubblica.

Parlando dell’avventura in Brasile e delle frasi di Buffon, il giocatore di Bari si sarebbe scagliato contro la vecchia guardia dello spogliatoio: “Vogliono decidere tutto loro. Noi ci siamo impegnati, abbiamo lavorato come tutti gli altri, fatto tutto quello che potevamo. Non è possibile che questi devono sempre fare la morale e dividere i buoni dai cattivi”.

Lo speciale mondiali de ilfattoquotidiano.it