La pioggia degli ultimi giorni con l’aumento del livello dei fiumi Secchia e Panaro ha colpito alcuni comuni in provincia di Modena. I vigili del fuoco hanno evacuato alcune persone con l’elicottero nelle frazioni vicine a Bastiglia e Bomporto. Il Secchia è infatti tracimato in località Ponte dell’Uccellino, ai confini tra Bastiglia e Modena, dove è stata decisa anche l’evacuazione della casa di riposo ‘S. Anna’. Sono circa un centinaio le persone evacuate dalle abitazioni nella zona di San Matteo di Bastiglia.

Per quanto riguarda invece il Panaro, la Protezione civile ha attivato alle 7 di domenica mattina la fase di preallarme. Riguarda sette comuni del Modenese, tra cui il capoluogo. Gli altri comuni interessati sono Castelfranco, Nonantola, Bomporto, Ravarino, Camposanto e Finale Emilia. Nella zona di pianura sono stati registrati “alti livelli idrometrici con superamento del livello 2”. Sono possibili allagamenti di aree golenali, “con potenziale interessamento di abitazioni o attività private”.

La fuoriuscita di un ingente quantitativo d’acqua provocata dalle fessurazioni nell’argine del Secchia ha determinato l’interruzione della circolazione sulla strada statale 12 e l’allagamento dei piani bassi di alcune abitazioni rurali. Da qui la necessità di evacuare alcuni residenti. Il prefetto Michele Di Bari ha tenuto una riunione del Centro coordinamento soccorsi per fare il punto della situazione, in stretto contatto con il Centro unificato di protezione civile della Provincia. E’ stato attivato il Piano di Protezione civile per il rischio idraulico ed è stato diramato l’allarme ai Comuni lungo i corsi dei fiumi Secchia e Panaro.

L’Aipo, autorità competente per la gestione idraulica dei corsi d’acqua nell’Emilia Romagna, sta intervenendo per far fronte alla situazione critica. I lavori per la riparazione della rottura dell’argine si protrarranno per le prossime ore e nel più breve tempo possibile, considerando l’evolversi della situazione vista la previsione di piogge per tutta la giornata. L’intervento è stato condiviso dal presidente della Regione, Vasco Errani, questa mattina sul territorio con l’assessore alla protezione civile Paola Gazzolo, il presidente della Provincia Emilio Sabattini, il prefetto di Modena Michele Di Bari, i vigili del fuoco e le strutture tecniche competenti.