Sono tanti i nomi degli “Impresentabili”, tra indagati e imputati, in corsa per Camera e Senato alle politiche di febbraio e proprio a loro è dedicata la nuova puntata di Servizio Pubblico. Il tema spinoso delle “liste pulite” è affrontato da Santoro insieme ad Antonio Ingroia, candidato premier di Rivoluzione civile, all’onorevole del Pdl Mara Carfagna e all’eurodeputata azzurra Lara Comi

Santoro: “Nel porcellum sta morendo i bipolarismo”
Santoro apre la nuova puntata, passando in rassegna sinteticamente le posizioni dei vari leader dei movimenti e partiti in lizza nella competizione elettorale. “Grillo vorrebbe mandare in Parlamento il buon senso della gente comune, le idee” – esordisce il timoniere di “Servizio Pubblico” – proprio come Lenin voleva affidare i bilanci dello Stato ad una cuoca. Monti invece vorrebbe mettere al centro il sapere dei tecnici illuminati dallo Spirito Santo”. Santoro poi menziona Berlusconi, che si accontenta di vincere solo in Lombardia o in Sicilia, regioni che ancora una volta decideranno dove butterà l’Italia. “Anche i separatisti più accaniti” – puntualizza il giornalista – “converranno con me che senza il voto decisivo dei siciliani nè Bossi, nè Maroni sarebbero diventati ministri”. Bersani, invece, respinge gli inviti di “Servizio Pubblico” ed è fermo. “Piano piano nel porcellum sta morendo il bipolarismo”, riassume Santoro. E nel finale rifila una stoccata ad Eugenio Scalfari e al quotidiano “La Repubblica”

Il caso Cosentino, le “liste pulite” del Pdl e intervista a Grillo
Servizio di Luca Bertazzoni sulle spinose “liste pulite” del Pdl e sulla vicenda Cosentino. Nel filmato anche un’intervista a Beppe Grillo durante il suo “tsunami tour” a supporto del Movimento 5 Stelle

Ingroia: “I controlli sulla finanza non funzionano”
Secondo Antonio Ingroia in Italia i controlli sulla finanza non funzionano e nella situazione di deriva finanziaria il governo Monti ha dato quatttro miliardi di euro al Monte Paschi di Siena. La politica segue gli interessi bancari

Lara Comi: “Togliamo la sovranità alla Banca d’Italia”
Secondo l’onorevole Comi il problema di MPS va visto in ottica prettamente europea: ben venga togliere la sovranità alla Banca d’Italia

Dragoni: “I derivati segreti di Mps”
Nei bilanci delle banche ci sono 650mila mliardi di dollari di derivati, nove volte il Pil mondiale. A Siena è appena esplosa la boma: trucco o inganno? L’analisi di Gianni Dragoni

Ingroia: “Bisogna rinnovare civilmente”
Antonio Ingroia afferma che Rivoluzione civile è un vero rinnovamento perché in prima fila ci sono solo cittadini che non hanno mai fatto politica. Persone che si sono distinte su temi che vanno dalla lotta alla mafia fino all’associazionismo

Scontro Carfagna – Ingroia (prima parte)
Secondo Mara Carfagna il caso MPS è da approfondire all’interno del Pd, perché la banca è una vecchia propaggine del vecchio Pci. L’onorevole del Pdl ha poi un duro scontro polemico con Antonio Ingroia

Scontro Carfagna – Ingroia (seconda parte)
Seconda parte della polemica tra Antonio Ingroia e Mara Carfgana. Il leader di Rivoluzione civile, poi, spiega il programma del suo movimento e menziona i suoi candidati

Ingroia: “Dal Guatemala al Parlamento”
“L’incarico affidatomi dalle Nazioni Unite non passa dal Ministero degli Interni, è stato chiesto direttamente a me”. Sono le parole di Ingroia il quale spiega perchè ha accettato e perché ha scelto di candidarsi

Scontro Ingroia – Comi (prima parte)
Lara Comi chiede alcune precisazioni su un paio di nomi nelle liste di Rivoluzione civile. Le risposte di Ingroia non si fanno attendere

Travaglio: “Cosentulli Fans Club”
Il vicedirettore del Fatto Quotidiano passa in rassegna la la lista dei candidati “puliti” sguinzagliati dal Pdl: da Sciascia ad Angelucci a Verdini. Ma tra tutti, spicca proprio il leader maximo Berlusconi. Lo stesso Alfano che si era lasciato sfuggire la locuzione “partito degli onesti” si è quasi rovinato a vita. Tuttavia, anche il Pd, Sel e l’Udc non vanta tra le sue fila vere mammolette

Carfagna: “Mi piace sfidare a viso aperto”
“Sono stata avversario di Cosentino, non è un mistero. Ed in certi momenti lo scontro è stato duro ed aspro.” Così Mara Carfagna sugli impresentabili nel Pdl

Scontro Carfagna – Ingroia (terza parte)
Anche Antonio Ingroia espone i suoi argomenti su carceri e carcerazione preventiva. Ma durante i governi Berlusconi si è tentato in tutti i modi di allungare i tempi della sentenza definitiva

Dell’Utri sempre fidelis
A pochi giorni dalla chiusura delle liste, Marcello Dell’Utri, intervistato da Dina Lauricella, commenta le decisioni del suo partito, a partire dall’esclusione di Cosentino e dal suo passo indietro. “Perché non sono scappato con le liste? Non le avevo”

Scontro Ingroia – Comi (seconda parte)
Secondo Lara Comi il conflitto di interessi che riguarda Antonio Ingroia è uno dei più spinosi: cittadino o magistrato?

Ingroia: “La certezza della pena”
Dalla riforma epocale della giustizia di Berlusconi alla nuova visione di magistratura di Ingroia

Carfagna contro Ingroia: “Il Pdl e la responsabilità politica” 
“I fischi a Berlusconi sono colpa di un’opinione pubblica che aizza la pancia e non stimola la testa”. Secondo Mara Carfagna le scelte di Berlusconi su Cosentino sono più che giustificate

Angela Napoli: “10 anni sotto scorta”
L’onorevole Napoli vive sotto scorta per via delle minacce che subisce. Da ormai 10 anni. Ed è indignata dall’insensibilità della politica davanti a situazioni del genere

Caso Cosentino: “Prendi le liste e scappa”
Dal vertice a Palazzo Grazioli al disperato viaggio di Nitto Palma a Caserta, passando per una “brillante” conferenza stampa: chi ha rubato le liste? Chi ha “incastrato” Cosentino?

Ingroia: “Il mio vero avversario è Monti”
“Ritengo Berlusconi politicamente finito”. Con questa frase Ingroia identifica in Monti il suo vero avversario politico

Nuovo scontro Carfagna-Ingroia sulla questione morale
Si accende il dibattito in studio: Mara Carfagna ed Antonio Ingroia si scontrano su ruoli e classe dirigente nella politica

Innocenzi VS Carfagna e Comi
Giulia Innocenzi incalza Lara Comi e Mara Carfagna su liste, premier e primarie del Pdl. Il loro partito è una monarchia che si basa su bagni di folla?

Ingroia: “Non tornerò a fare il magistrato in Sicilia”
Antonio Ingroia afferma che una volta terminata l’eventuale esperienza parlamentare non tornerà a fare il magistrato antimafia in Sicilia

Monti inizia dal km rosso
Giulia Innocenzi all’inseguimento di Mario Monti si imbatte nei candidati del professore e nella loro agenda

Ingroia: “Ecco perchè Monti è il mio avversario numero uno”
Antonio Ingroia spiega le ragioni per cui vede in Monti il principale avversario politico alle prossime elezioni politiche

Scontro Ingroia-Comi sulla patrimoniale
Lara Comi chiede spiegazioni ad Antonio Ingroia su possibili alleanze politiche post elettorali e sul concetto che ha il magistrato della patrimoniale

La patrimoniale di Ingroia e nuovo scontro con Lara Comi
Antonio Ingroia su patrimoniale e tasse: come ragionare ed effettuare una pressione fiscale giusta. Le teorie del magistrato scatenano la reazione dell’europarlamentare del Pdl

Le vignette di Vauro: da Berlusconi a Bersani
Lo scoppiettante epilogo della puntata con le irriverenti vignetti di Vauro: dalle “liste pulite” del Pdl ai candidati del Pd e di Monti