E se fossero gli orsi a cominciare ad avere compassione per noi? Questo è lo spunto della nuova serie di tre simpatici spot dell’Italian Climate Network intitolato “Climate change: it’s not (only) a bears’ issue!“. Durano 30 secondi ciascuno, ognuno sul tema clima, consumi e abitudini casalinghe: nel primo una coppia “sprecona” butta i rifiuti senza fare la raccolta differenziata, consuma corrente elettrica senza motivo, spreca il gas. Finché arriva il black out e sono costretti ad accendere una candela. E’ proprio allora che appare un orso polare, per presentargli una umanissima bolletta energetica che li riduce alle lacrime. E proprio all’orso tocca il compito di consolare gli infelici spreconi. I due successivi episodi proseguono in bagno e in camera da letto.

di Veronica Caciagli* 

“Climate Change: it’s not (only) a bears’ issue!”

Episodio 1

Episodio 2


 

Episodio 3

Regia di Massimiliano Boldrini, direttore alla fotografia David Becheri, attori Alberto Orlandi, Eleonora Cappelletti e Mirco Innocenti (nelle vesti di orso), assistenti alla regia Paolo Matassini, Federico Gori, effetti speciali Claudio Cirri, screenplay Francesco Stafanacci, catering Serenella Corsinovi e con la partecipazione straordinaria dell’orso polare di Greenpeace Italia.

Una metafora per ricordarci il doppio ruolo dell’uomo rispetto ai cambiamenti climatici: vittima e carnefice, le nostre abitudini ha un effetto sul clima, ma il surriscaldamento del Pianeta non è (solo) una questione che riguarda l’Artico. In ballo sono vite umane e la società umana “as we know it”. Parlare di clima è particolarmente importante in questi giorni in cui sono in corso a Doha i negoziati sul clima: gli Stati sono riuniti per raggiungere un accordo per la riduzione delle emissioni di CO2 e di altri gas serra che possa andare oltre i limiti del Protocollo di Kyoto, ormai in scadenza.

Per discutere insieme di quello che sta accadendo a Doha, l’Italian Climate Network organizza un collegamento live da Doha, con un’iniziativa unica nel suo genere per l’Italia: si terrà giovedì 6 dicembre presso la casa editrice milanese Edizioni Ambiente, in via Natale Battaglia 10 (zona Loreto), dalle 17.45 alle 20.00. In diretta streaming avremo Federico Antognazza, vicepresidente dell’associazione, Federico Brocchieri, responsabile della sezione giovani e il giornalista Emanuele Bompan. Sarà un aggiornamento con gli inviati sull’avanzamento dei lavori e della proposte, per capire quali passi avanti (o indietro) la comunità internazionale si appresta a fare nella lotta contro i cambiamenti climatici in corso. In questa occasione, la casa editrice aprirà anche le sue porte a tutti i lettori appassionati di sostenibilità con una promozione speciale sui libri. La partecipazione è gratuita e aperta ai soci e ai non soci dell’Italian Climate Network, previa comunicazione via mail di nome e cognome a: libri@edizioniambiente.it.

 

 * Veronica Caciagli – Presidente dell’Italian Climate Network, appassionata alle politiche riguardanti i cambiamenti climatici e progetti di riduzione e compensazione delle emissioni di CO2. Ha lavorato come Climate Change Officer presso il Consolato Britannico di Milano, dal giugno 2011 è Italy Outreach Coordinator del movimento 350.org. Attualmente svolge attività come libero professionista su diversi progetti: riduzione delle emissioni di CO2; insegnamento in corsi e master; consulenza per standard di sostenibilità; giornalismo ambientale; comunicazione online; social networking per le aziende della green economy. Su FacebookTwitter e Linkedin