Confermato lo sciopero dei mezzi pubblici proclamato per domani martedì 2 ottobre da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Faisa Cisal, Orsa Trasporti e Fast Confsal. Lo stop di 24 ore riguarderà metro, bus e tram. Verranno garantiti, come di consueto, i servizi minimi indispensabili.

Di seguito le fasce orarie città per città:

Torino: servizio garantito per il trasporto urbano, suburbano e di metropolitana dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle ore 15. Per le autolinee extraurbane e le ferrovie Canavesana e Torino-Ceres da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30.

Milano: l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Sospesa l’area C per tutta la giornata. Resta, invece, attivo il divieto di accesso e circolazione all’interno della Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri, dalle 7.30 alle 19.30.

La circolazione dei treni regionali e suburbani lombardi sulla rete Ferrovienord sarà garantito dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 18.00 alle 21.00. Le corse Trenord non comprese in queste fasce orarie potranno subire ritardi e cancellazioni. Potranno essere interessati dai disagi il Malpensa Express (sia da Milano Cadorna, sia da Milano Centrale), i Malpensa-Bellinzona, i treni in circolazione sulle linee Milano-Seveso-Asso, Milano-Como Lago, Milano-Varese-Laveno Mombello, Milano-Novara FN, Brescia-Iseo-Edolo. Potranno subire limitazioni le linee suburbane S1, S2, S3, S4 e S13. Regolari in Lombardia tutti gli altri treni non compresi in questo elenco. Per il solo Malpensa Express da e per Milano Cadorna, durante gli orari dello sciopero saranno istituite corse sostitutive.

Venezia-Mestre dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine turno.

Genova: agitazione prevista dalle 9.30 alle 17 e dalle 21 a termine servizio.

Bologna: sciopero dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio.

Roma: a rischio tutte le linee di bus e tram urbane ed extraurbane oltre che i collegamenti delle linee della metropolitana e quelli ferroviari della Roma-Lido, della Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Lo sciopero sarà attuato dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio.

Napoli: l’Anm garantisce il servizio nelle fasce orarie 5.30 – 8.30 e 17.00 – 20.00.

Bari: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 a fine servizio.

Palermo: i mezzi pubblici dell’Amat potrebbero subire ritardi del servizio o soppressioni di linee dalle 8.30 alle 17.30.

Inoltre, dalle 21 di stasera protesta anche il personale delle ferrovie per lo sciopero nazionale di tutti gli addetti ai servizi ferroviari di accompagnamento notte, ristorazione a bordo treno, pulizie e attività accessorie e complementari indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti e Fast ferrovie, a causa della “inaccettabile posizione assunta dalle associazioni di impresa e dalle aziende che operano nel settore di non sottoscrivere ed applicare il contratto collettivo nazionale mobilità/area contrattuale attività ferroviarie”.