Ancora un lutto in attesa di un concerto importante. C’è un morto e ci sono tre feriti nel bilancio del crollo del palco per il concerto della band inglese Radiohead a Toronto, in Canada. Il palco al Downsview Park, per ragioni ancora da definire, ha ceduto un’ora prima dell’ evento in programma ieri sera. Gli organizzatori hanno annunciato via Twitter la cancellazione del concerto, che era esaurito. La band ha interrotto il tour, per il momento, in attesa che vengano verificate la sicurezza di tutti i luoghi dove sono previste le loro esibizioni. In Italia dovrebbero fare tappa a Roma il prossimo 30 giugno e gli organizzatori confermano che il concerto si farà. Nel mondo della musica itinerante sono stati già molti gli incendi che hanno visto coinvolti i lavoratori. Due anni la caduta di una gru e il conseguente crollo del palco del concerto di Madonna a Marsiglia aveva addirittura provocato la morte di due persone. Il concerto della regina del Pop venne annullato.

Anche in Italia si sono registrati incidenti mortali. Il collasso dell’impalcatura per il concerto di Lorenzo Cherubini-Jovanotti in programma il 12 dicembre scorso al Palasport di Trieste, aveva causato un morto e sette feriti. Sotto i tubi dell’impalcatura era rimasto un giovanissimo studente. I concerti del cantautore toscano erano stati sospesi. Un incidente simile, a Reggio Calabria, primo di un concerto di Laura Pausini, con un morto e due feriti. Anche in questo caso il tour era stato sospeso per rispettare un lutto doloroso anche per l’artista.