Tre miliardi di euro sequestrati alle organizzazioni mafiose nel 2011, di cui mezzo miliardo nel Nord Italia. La cifra, che comprende beni e denaro liquido, è contenuta nel bilancio annuale della Guardia di finanza. A questi vanno aggiunti un miliardo e mezzo di euro messi sotto sigillo in operazioni antiriciclaggio. Alle frontiere sono stati bloccati 38 milioni di euro in banconote e titoli che stavano per essere esportati illegalmente.

Sul fronte antimafia, i 3 miliardi di euro sequestrati sono il frutto di 4.100 investigazioni patrimoniali concluse nei confronti di oltre 8.500 soggetti (7.100 persone e 1.400 società). I più alti tassi di criminalità economica, spesso legata all’attività mafiosa, si registrano al Sud anche se, ha sottolineato il Comandante Generale della Guardia di finanza Nino Di Paolo, le indagini che partono dalle regioni meridionali “spesso approdano al Centro come al Nord, o addirittura all’estero”. Oltre mezzo miliardo di euro è stato sequestrato nel Centro-nord. Ammonta a 700 milioni di euro il valore dei beni e degli investimenti sequestrati all’estero. Quanto ai beni mafiosi effettivamente incamerati dallo Stato, sempre nel 2011 le confische hanno riguardato denaro e beni per un miliardo di euro.

Le indagini antiriciclaggio hanno portato alla denuncia di 1.540 e a sequestri per circa 1 miliardo e mezzo di euro. Sono oltre 9mila le segnalazioni per operazioni finanziarie sospette. Proprio da una di queste segnalazioni, la Guardia di Finanza è arrivata a sequestrare al clan mafioso di Brancaccio, nel novembre 2011, beni e attività commerciali per 34 milioni di euro. Le indagini a contrasto dei reati bancari, finanziari, societari e fallimentari, inoltre, hanno portato alla denuncia di 4.453 persone (di cui 510 arrestate), con il sequestro di oltre 413 milioni di euro di beni e disponibilità finanziarie.

Nel 2011 i sequestri di valuta non dichiarata alle frontiere in uscita dall’Italia sono stati pari a 38 milioni di euro, a fronte di 4.230 interventi. Da record i numeri relativi alle banconote false sequestrate: 25 milioni di euro.

Nel contrasto al traffico di droga, le indagini hanno portato alla denuncia di 8.770 persone, di cui 3.152 arrestate, e al sequestro di quasi 21 tonnellate di stupefacenti (oltre 15 tonnellate tra hashish e marijuana e oltre 4 tonnellate di cocaina). Per quanto il contrabbando di sigarette, nel 2011 la Guardia di finanza ha sequestrato circa 280 tonnellate di tabacchi, 38 delle quali sono risultate contraffatte e, quindi altamente pericolose per la salute.