La tabella dei dati di ascolto di Current TvCome promesso e premesso, ecco il primo punto su cui riflettere relativamente alle motivazioni di Sky di non rinnovare il contratto di Current Tv: la questione dei dati di ascolto.

Sky dice che Current Tv va male con gli ascolti, che siamo crollati. Ma è vero? Vediamo prima di tutto cosa ha esattamente comunicato Sky tramite le agenzie stampa:

”Va anche precisato che, pur ribadendo l’apprezzamento per la qualità di alcuni dei programmi in onda su Current, la sua performance non è purtroppo in crescita. L’ascolto medio giornaliero di Current Tv nel 2011 è stato finora di un totale di 2.952 telespettatori, con una perdita del 20% rispetto ai 3.600 spettatori medi del 2010. Se poi si analizza il
prime time, purtroppo, tra il 2011 ed il 2010 la perdita di ascolti di Current Tv è prossima al 40%”.

Partiamo dalla parte più interessante degli argomenti Sky, quella dove è avvenuto un abile utilizzo dei numeri per sostenere falsamente la tesi che gli ascolti di Current Tv sono crollati.

Sky ha confrontato due periodi temporali
: dal 1 gennaio al 18 maggio 2010 e quindi dal 1 gennaio al 18 maggio 2011. E afferma che abbiamo perso il 20% di ascolti medi nell’intera giornata e quasi il 40% nel prime time (21:00-23:00). C’è un “piccolo” problema in questa analisi: vi ricordate cosa è successo il 25 marzo 2010 (ovvero dentro il primo periodo considerato da Sky)?

Current Tv – assieme ad altre emittenti – ha trasmesso RaiPerUnaNotte, l’evento di protesta contro l’oscuramento dei talk show organizzato da Michele Santoro. Bene: si è trattato di un evento unico nella storia della Tv italiana, un fatto clamoroso, irripetibile (e speriamo non da ripetersi, per le implicazioni che rappresentava per libertà di informazione in Italia). Quella sera Current Tv nel prime time ha fatto quasi il 2.5% di share nazionale, diventando il settimo canale più visto in Italia (superando La7). Questo accadimento clamoroso ha ovviamente falsato tutte le medie del canale, soprattutto quella relativa al prime time (ovvero la fascia oraria dove RaiPerUnaNotte fu trasmesso).

Se togliamo quell’evento – sottolineo, unico e irripetibile – dal conteggio che ha fatto Sky, se quindi riconsideriamo le medie senza RaiPerUnaNotte, e quindi sui dati medi e reali, viene fuori uno scenario completamente ribaltato: Current Tv dal 2010 al 2011 per il periodo considerato ha perso 1% sull’intera giornata (quindi sostanzialmente ha mantenuto gli ascolti) mentre ha guadagnato un significativo 15% sul prime time!

Capito l’inganno? Sky dice che gli ascolti sono crollati perché “purtroppo” non abbiamo la possibilità di avere Michele Santoro con uno show evento almeno una volta all’anno sul nostro canale, o forse perché “purtroppo” quest’anno non sono riusciti ad oscurare i talk show e quindi non si è reso necessario. La verità è che gli ascolti sono gli stessi sull’intera giornata e sono significativamente aumentati nel primetime: ovvero l’esatto opposto!

Dopodiché Sky spara un altro numero: i nostri ascolti medi nel 2011 sarebbero di 2.952 spettatori – in realtà al 17 maggio 2011 sono di 3.022. Differenza minima, ma il fatto importante da sapere è che gli ascolti sono in aumento, e aumenteranno ulteriormente perché la programmazione dei programmi principali è prevista per il periodo maggio-luglio e quindi novembre-dicembre. Dare il dato annuale 2011 quando non abbiamo finito di giocare nemmeno il “primo tempo” della partita è profondamente scorretto, perché viene comparato ad un dato consolidato, quello del 2010, che tiene conto di ogni fase della programmazione per l’anno che si è concluso.

Ma la questione fondamentale da capire è che loro hanno comunicato il nostro dato senza dare a nessuno la possibilità di paragonarlo con gli altri canali della piattaforma Sky – sia quelli del “Pacchetto Intrattenimento” di cui Current fa parte che quelli del “Pacchetto Documentari”. Current Tv nel 2010 (tutti i 12 mesi) ha avuto una media di 3.461 spettatori. Volete sapere come vanno alcuni altri canali? Ad esempio Nat Geo Adventure e Fx? Ecco la tabella con tutti i dati.

Abbiamo preso in considerazione due periodi di tempo: il primo con i 12 mesi da maggio 2010 a maggio 2011; il secondo parte dal 1 gennaio 2011 al 17 maggio 2011 (l’anno in corso quindi). I risultati sono sempre gli stessi: abbiamo evidenziato in giallo i canali che hanno ascolti medi inferiori a Current Tv.

Che ne dite? Visti i nostri numeri confrontati con quelli di altri canali la percezione cambia? E quanti altri canali quindi dovrebbero essere chiusi se le motivazioni degli ascolti fossero vere?

Per concludere, sintetizzando, due affermazioni non vere nella comunicazione Sky:
1. Crollo degli ascolti (calcolato su una evidente anomalia);
2. Ascolti medi troppo bassi (in linea con la piattaforma e più alti di molti altri canali).

Questo è il primo punto per spiegare come Sky non stia raccontando la verità. Ne abbiamo ancora altri tre: rimanete connessi.

Alla pagina nocensura.current.com del nostro sito sono disponibili avatar e banner per sostenere Current.
Su Twitter: #salviamocurrent
Su Facebook: Tommaso Tessarolo

Per ingrandire la tabella dei dati di ascolto clicca qui