Silvio Berlusconi: “Se avessimo avuto questa riforma della Giustizia vent’anni fa si sarebbe evitata l’esondazione, l’invasione della magistratura nella politica. E quelle situazioni che hanno portato, nel corso della storia degli ultimi venti anni, a cambiamenti di governo. Tangentopoli non sarebbe mai esistita. Questa riforma è come una liberazione che aspettavo dal 1994.” (Conferenza stampa del 10 marzo a palazzo Chigi,  durante la quale è stata presentata la riforma della Giustizia.)

Ovvero:

Se non avessero beccato prima del dovuto il mio referente politico Bettino Craxi, forse questa riforma l’avrebbe già fatta lui. Invece questi giudici milanesi l0 hanno cuccato con le mani nel sacco e mi è toccato “scendere in campo”, spendere un sacco di soldi nelle campagne elettorali, sorbirmi Emilio Fede che dopo un po’ stuferebbe chiunque. Prendermi un sacco di rischi smontando la rete commerciale di Publitalia per trasformarla in un partito. Pagare una montagna di euro alla mia ex moglie per il divorzio. Dovermi sorbire quei rompiscatole di Putin e Gheddafi, che erano gli unici leader internazionali che mi filassero. Farmi una valanga di figure ridicole perchè sono completamente inadatto a fare diplomazia. Dover pagare manciate di donne per distrarmi un po’ alla sera con gli amici. Fare leggi per difendere i miei business e la mia persona. E adesso rischio di giocarmi tutti questi sforzi per colpa di un po’ di sesso con una minorenne marocchina. Bravo ministro guardasigilli: bel lavoro!