";

/ / TAG Cervelli in Fuga Regno Unito

“Dopo quattro anni da expat sono tornato in Italia: vivere all’estero fa soffrire di solitudine”

Manager a Londra. “Non avrei mai pensato di vivere qui. Ecco perché noi, italiani all’estero, siamo sempre malinconici”

“Dopo dieci anni tra Australia, Germania e Uk torno a insegnare in Italia per ‘svecchiare’ l’università”

Ingegnere a Londra. “Avrei voluto restare in Italia, ma ho vissuto solo il girotondo di contratti a termine”

Pubblicitario a Londra. “Volevo imparare l’inglese e sono partito. In Italia la precarietà dei giovani è cronica”

“La vita da expat a Londra? Frustrante. Ma se in Italia c’è rassegnazione, qui puoi fare carriera”

Ingegnere in Uk. “Qui mi sento realizzato. Se l’Italia non cambia ci sarà un’emigrazione di massa”

Programmatore a Londra. “Sono autodidatta e qui ho aperto la mia società. In Italia troppe tasse”

“In Inghilterra ti valutano per quanto sai imparare. In Italia è tutto incerto”

Esperto di risorse umane in Svizzera. “Qui grande qualità della vita. Eppure pensavo che non avrei mai lasciato la Sicilia”
“Ad Amburgo l’alta qualità della vita per le famiglie non è utopia: dallo Stato asili gratis, sussidi e tanti aiuti per chi lavora”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×