Sulle macerie di Carige trionfa Malacalza. Battuto Mincione: la fusione si allontana

Epilogo - Dopo la guerra legale, l’assemblea elegge il cda voluto dallo storico azionista
Sulle macerie di Carige trionfa Malacalza. Battuto Mincione: la fusione si allontana

“Questo caffè vale più di cento azioni Carige. E pensare che quindici anni fa il nostro titolo era tra i primi trenta al mondo per affidabilità”. Il piccolo azionista della banca genovese butta giù d’un fiato l’espresso prima di votare il destino di Carige. Già, ieri si decideva il futuro della banca dei liguri: da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.