“Quando l’ho fatto vedere alla Lollobrigida (ma avevo tre anni)”

In Rai ormai da trent’anni: “In onda anche due ore dopo la morte di mia madre”
“Quando l’ho fatto vedere alla Lollobrigida (ma avevo tre anni)”

Istinto, attitudine, educazione famigliare, geni, ambiente, chissà, la percentuale varia per ognuno, ma Giancarlo Magalli a tre anni aveva già la strada segnata: “Mio padre lavorava con il cinema e mi portava sui set, per me una seconda casa, ero felice, mi divertivo, amavo le liturgie di quei luoghi, stare tra la gente dello spettacolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.