Ecco le commissioni gialloverdi. Tanti neofiti e i due anti-euro

Lega e M5S si spartiscono le 28 presidenze. E il Carroccio nomina Bagnai e Borghi
Ecco le commissioni gialloverdi. Tanti neofiti e i due anti-euro

Si sono spartiti tutto. Con i Cinque Stelle, il primo partito con i loro oltre 300 eletti, che si sono presi 17 presidenze, e la Lega che si è tenuta le restanti 11. E nel compulsare i nomi si legge la preoccupazione del M5S: accontentare qualcuno dei nuovi eletti e dei veterani, lasciati fuori dalle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.