Così il piccolo Davide si salvò dal Golia arabo. E fu Israele (e la Nakba)

Così il piccolo Davide si salvò dal Golia arabo. E fu Israele (e la Nakba)

Il sole splende e picchia forte su Tel Aviv all’alba del 14 maggio 1948, quando un ometto canuto e commosso si alza in piedi e dà l’annuncio che tutti aspettano. Lui si chiama Micha Berdichevsky, ma tutti lo chiamano David Ben Gurion, detto anche “il figlio del leone”. È il capo del governo provvisorio di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.