Consiglio di Stato, la casta di ordinaria Amministrazione

Consiglio di Stato, la casta di ordinaria Amministrazione

Il sexy-gate che ha coinvolto il giudice Francesco Bellomo, quello che imponeva le minigonne e il tacco 12 alle sue allieve aspiranti magistrati, e che ama paragonarsi a Einstein, riaccende i fari sul Consiglio di Stato. Chi vive e lavora a Palazzo Spada, nel cuore di Roma, alti giureconsulti al servizio della Stato e dei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.