A spese dell’Europa: le mille e una frode

A spese dell’Europa: le mille e una frode

L’hanno chiamata Paper castle, castello di carta, non soltanto per il ritrovamento di un’enorme quantità di documenti falsi, ma anche perché al centro dell’indagine portata avanti lo scorso febbraio dalla Guardia di finanza e dal nucleo europeo anti-frode (Olaf) c’è un vero castello nell’entroterra di Genova. Il bottino, da oltre un milione e 400 mila […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.