In altre parole

Edith Bruck: “Sono felice di aver vissuto il peggio”

Di Crocifisso Dentello
22 Gennaio 2022

Quando, nel febbraio dello scorso anno, Papa Francesco bussa alla porta della sua casa romana di via Margutta, Edith Bruck è incredula: “Accecata dalla sua figura bianca, ho pianto e ci siamo abbracciati. Gli ho dato uno spazio nel mio cuore di ebrea”. Bergoglio è colpito da questa donna ungherese di 90 anni, sopravvissuta alla […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.