Viaggio fotografico

Pasolini in Villa: che scatti sul set

18 Dicembre 2021

Millenovecentosettantatré, Esfahan, Persia, Pier Paolo Pasolini sosteneva che il cinema è “il linguaggio della realtà”, Roberto Villa, fotografo al seguito de Il fiore delle Mille e una notte, che “è solo un linguaggio”: la singolar tenzone venne risolta da uno scatto. Appassionato di linguistica e audiovisivi e fotografo professionista, Villa non era quello di scena […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.