In altre parole

“Alla mia morte, solo la scrittura non sarà spreco”

Domenico Starnone Scrittore

16 Ottobre 2021

Il passato è per Domenico Starnone sempre il tempo più presente. Le trame dei suoi romanzi sono fili di un’unica matassa multicolore. Casa, relazioni affettivo-familiari, stanze in cui si annidano tradimenti, amore che d’apparente idillio si fa bellicoso inganno, desideri coltivati in giovinezza infranti in età adulta, infanzia spazio vergine, crescita passaggio doloroso, vecchiaia ospite […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.