“I due stendardi” di Rebatet il gioiello di un mascalzone

Francia - Filonazista e antisemita, incarcerato dagli Usa, è l’autore di un capolavoro nascosto del ‘900: un viaggio al termine dei sentimenti (con triangolo amoroso)

18 Agosto 2021

All’inizio degli anni Cinquanta del secolo scorso in Francia, quando impantanato tra nouveau roman ed école du regard da un lato ed esistenzialismo e strutturalismo dall’altro il romanzo era dato per spacciato, esce un’opera destinata a passare alla Storia: Les deux étendards, un capitale romanzo-mondo. Tale non tanto per la mole (più di mille pagine) […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.