Il Tribunale dei ministri ha disposto l’archiviazione nei confronti di Alfonso Bonafede. L’ex Guardasigilli era stato denunciato per trattamento inumano dal boss di Villabate Nicola Mandalà (già uomo di fiducia di Bernardo Provenzano) che si era visto rinnovare il regime previsto dal 41 bis. Il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Roma ha comunicato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Finisce a Giacarta la “fuga” di Bochicchio. Arrestato: “Truffò gli ex ct Conte e Lippi”

prev
Articolo Successivo

Accusò Renzi di “spese pazze”. Assolto a Firenze

next